.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

martedì 31 maggio 2011

ELBA giro podistico 2011 - saluti a tutti



E questa solitamente l'immagine che mi accompagna al rientro. Dal traghetto vedo la scia, nel mare ,la nave e' accompagnata dai gabbiani che seguono la traversata speranzosi in qualche passeggero generoso .
Anche quest'anno il giro e' finito, molto bello , qualche aggiustatina da parte dell'organizzazione e sara' perfetto, pronto per tornare ai fasti passati.


Io oramai lo chiamo il ritrovo degli zingari, le facce ormai son quasi sempre le solite, ci si da appuntamento sull'isola. E' come portarsi' altrove, una fuga dal quotidiano , quest'anno una porta nell'estate anticipata di fine maggio. Sara' che son drogato di Mediterraneo , ma io qua prima o poi mi devo sistemare..
 











 



Ho conosciuto al rientro sul traghetto una coppia con due figli "costretti" da due anni per lavoro a vivere sull'isola; mi parlano di ritmi diversi, quasi con nostalgia della citta', della sua frenesia, ma anche di problemi , di ospedali senza rianimazione , del lungo umido inverno.. Ho raccolto anche problemi di lavoro , di precarieta' , di occupazioni stagionali;
un po' di quella ruggine che ho visto sui minerali di ferro che colorano il paesaggio di quest'isola, affiora anche nella vita di tutti i giorni degli elbani.


Tenete duro , vi assicuro che sulla terra ferma per molti  e' peggio..
Al prossimo anno , se Dio vorra' ..
Pimpe

domenica 29 maggio 2011

Giro podistico dell 'isola d'Elba. tappa 5 (finale)


Quinta e ultima tappa del giro podistico.
In una calda mattina di fine maggio , ci troviamo ,i quasi 400 rimasti in corsa, ad Ortano , sede dell'organizzazione . Oggi ve la racconto cosi'...
Salite a bordo...
Dopo il riscaldamento siamo al gonfiabile 2 metri dietro alla colonna di destra, c'e' vicino a me  Angelo ,che e' messo bene in classifica. Due parole e si parte. sparo.
Via , i soliti top runner a 6/km davanti e in un attimo mi trovo dietro a 200 persone  , la strada asfaltata sale prima leggermente ,inizia lo slalom... destra sinistra , si toccano gomiti e a volte scarpe senza conseguenze.. (1km 4'15")
Mi saluta Maurizio di podisti.net mentre passo e allungo , si sale ancora  sempre su asfalto verso Rio nell 'Elba, giunto al Bivio per Ortano prima spiana (km2 4'40")poi  inizia la discesa, ho recuperato posizioni , passiamo tra le parolacce di un cretino fermo con la macchina , era in ritardo per il bianchino in osteria... Discesa verso Rio Marina corsa in recupero (km 3 in 3'45") mentre sono alla testa di un gruppetto che segue il mio passo , entriamo a Rio (km 4 3'45") . Si passa per tutto il centro del paese uscendo verso Cavo , dove ricomincia la salita, si entra nella zona demaniale (km 5 4'37") siamo su sterrato intorno ferro ed ematite nera con affioramenti di zolfo che col sole manda riflessi di luce.


La salita si fa impervia , dopo alcuni tornanti incontriamo un muro sommariamente asfaltato per far salire i camion senza che slittino sulla terra mista a ematite, e giungiamo alla cava vera e propria.(km 6 in 6'07");  tornante e ristoro provvidenziale, anche oggi 3 sul percorso e tutti ben organizzati, poi ancora salita non siamo ancora sopra ma ci giungiamo dopo 675 metri ai 164 m slm per lanciarci finalmente sempre sulle strade della miniera in discesa (km 7 in 5'24") giu di gran lena approfittando di piante che ombreggiano la ripida discesa, (km 8 in 3'44") per poi uscire e tornare su asfalto , dove riprendiamo la strada principale per Rio nell'elba, salgo regolare adesso la salita e' corribile , non dura come nella miniera.  (km9 in 4'14") . Non ho problemi di classifica, ma noto intorno a me la bagarre.. Aumneta un po' la difficolta' della salita con % di dislivello tra il 5 e il 10% (4'51" il km10) , qua riprendiamo dal bivio la direzione Ortano ,prima in piano e poi iniziando i 2 km in discesa che ci porteranno all'arrivo. Mi sorpassa uno che si volta a guardarmi il pettorale, boh.. Io mi accodo e lo seguo senza sapere perche' .. :-) Scendiamo , davanti uno che mi aveva sfruttato in salita va a prendere la quarta donna che sta andando benone, siamo in 4 ma sgranati.. (km 11 in 4'12") ,ora si aumenta sensibilmente e si spinge, io mi accodo .. davanti prendono altri due io seguo la donna , e semino il resto .. km 12 in 3'37" , ora vado a prendere il gruppetto che e' in bagarre infatti faccio fatica ma ripesco il terzo in allungo finale arrivando insieme agli altri 2.. ultimi 460 metri a 3'22". Totale 52 esimo di tappa 54'43" ufficiali. media 4'24" ,su un percorso del genere, molto buona..

Chiudo il giro in posizione 51 assoluta e 11esimo di categoria M40, ma soprattutto senza stanchezza e senza nessun problema di gambe, quest'anno non ho sfruttato i massaggiatori sempre disponibili prima e dopo le gare in quanto il mio e' stato un buon allenamento senza " uccidermi" come nell'edizione precedente ;-)

Scrivero' poi un post sulle mie impressioni , con suggerimenti e considerazioni  in maniera costruttiva poiche' penso che questa manifestazione meriti e debba ritornare ai fasti di un tempo ;-)
Un saluto a chi ha corso , a tutti quelli che ho conosciuto e a chi ho rivisto volentieri sull' isola d'Elba.
Ciao
PIMPE

venerdì 27 maggio 2011

Giro podistico dell' isola d' Elba. Tappa 4 Porto Azzurro

Dopo la giornata di riposo di ieri il giro riparte da Porto Azzurro per la penultima tappa . Il circuito e' lo stesso , sicuramente a mio parere la tappa piu' bella . La partenza e' l'arrivo sono al porto dove le barche fanno da cornice ad una splendida e caratteristica piazza salotto. Brighenti indaffaratissimo a spararne a raffica ricorda a tutti prudenza nei tratti sterrati.. :-) . Conosco Maurizio di  http://www.podisti.net/ che mi identifica per aver letto il blog, con il quale conveniamo su alcune migliorie da apportare al giro per ritornare ai fasti dei 700 / 800 iscritti di alcune edizioni precedenti ed entrambi ci auguriamo cio' possa accadere. Questo scenario merita assolutamente un giro podistico degno di rappresentare in pieno l'isola.
Forse per qualche preghiera gli dei ci concedono delle nuvole sopra la testa e , a parte l'alto tasso di umidita' , la temperatura e le condizioni sono piu' che buone.


Il via e' puntuale alle 9.30 , questa volta non sono chiuso e salgo per la strada asfaltata dopo la sfilata in porto , verso Rio nell'elba, km1 in 3'59" ,si formano i primi gruppetti..  io rimango nel terzo e affronto la salita leggera in maniera regolare. Passiamo al km 2 in 4'00" senza particolari problemi; dopo 400 metri abbandoniamo la strada principale e scendiamo per poi raggiungere la partenza della salita. Non ha pendenze proibitive ed e' su asfalto , la affronto al mio passo rimanendo in buona posizione senza perdere ne guadagnare posizioni. si sale al km 3 passo in 4'33" , mentre al 4 in 4'42" , dopo 642 metri inizia la lunga discesa sterrata che ci porta alla spiaggia del laghetto di terranera. In 1,4 km si va da 131 m slm al mare.. Km 5 in 4'44" mentre il 6 che scatta proprio sulla spiaggia mi vede scendere a 3'38". da qui iniziano le asperita' tipo cross, dalla spiaggia si risale per sentieri dritti , per poi ritornare a calcar sabbia di ematite e risalire ancora, spezza gambe ma a me piace..  Dalla spiaggia di terranera saliamo per asfalto prima e poi cemento e sterrato in mezzo ad improvvisate vigne a strapiombo sul mare(km 7 5'11")(km8 5'07") , per poi giungere dopo altra impegnativa discesa a Barbarossa , solo lambita dalle nostre scarpe e via i pini marittimi come canne d'organo sulla salita imprendibili dal nostro sforzo.. passati anche questi , ci accoglie la splendida passeggiata sulle rocce fronte mare che ci porta a Forte Longone (km9 in 5'11"), lo passiamo per meta' per poi scendere su asfalto verso Porto Azzurro, km 10 in 4'18", e giu sino al porto ;  chiudo in 48'00" i 10,720 km in 40esima posizione (uffici-ale) ;-)


Vendication .... ;-))

Domani invece sara' dura.. ;-)
Pimpe

Giro podistico dell'isola d'elba. tappa 3 Capoliveri

Mercoledi abbiamo corso la terza tappa del giro podistico, dopo i problemi di martedi' a Marina di Campo, l'organizzazione e' corsa ai ripari allestendo 3 rifornimenti in gara sugli 11,24 km del percorso onde evitare i collassati del giorno prima..
Capoliveri a mio parere e' il paese piu' tipico dell'intera isola , arroccato sulle pendici del monte calamita e battuto dai freschi venti fa da cornice ad uno splendido scenario naturale.
I 400 in gara dopo la dura prova di Marina di Campo, si danno appuntamento per un percorso che prevede la discesa alla spiaggia dell'innamorata e la successiva scalata al monte Calamita , andando a riprendere la strada che in piano riporta al paese stesso.


Il via e' puntuale dalle scuole e percorriamo un giro del paese salendone le strette vie , qua perdo un po' di tempo dietro ai soliti che si infilano e poi non vanno.. Primo km a 4'24" , poi prendiamo la strada asfaltata che scende verso le spiagge ad ovest , strada abbastanza ripida che percorro senza strafare. Km 2 in 3'37",  e terzo in 3' 40" poi verso il mare si sale leggermente da Morcone e si va verso l'innamorata, km 4 in 4'12" dopo il dosso si scende al km 5 alla spiaggia dell'innamorata al km 5 4'28" dove inizia la prima parte della salita che dal mare ci porta ai 180 metri della strada del calamita. e' ancora su asfalto ma tosta veramente , si sale senza tregua, e ci sono le prime " vittime". Non ho tirato molto in discesa e penso che molti mi son davanti ma come dicevo prima , quest'anno , vacanza :-)).
Dal quinto al sesto si e' intorno al 10%  e passo in 5'58" ma e' tra il sesto e il settimo quando la pendenza vola a tratti sopra il 20% che si fa duro il discorso.. io corro sempre e recupero un po' di arditi che hanno tirato gia abbastanza.. cmq 6'43". Dopo avendo raggiunto la strada del calamita , si puo ' iniziare a far girar le gambe provate dalla scalata, ma il km 8 e' a 4'22" , si gode di un panorama stupendo , si vede Pianosa all'orizzonte mentre le coste sud dell'elba si  gettano ,millenarie, nel mare .
I km a seguire mi vedono alla testa di un terzetto con un Valbossino che ha corso molto bene la salita ed un altro concorrente del veneto. Il nono e il decimo corrono uguali (4'27" - 4'28") molto piu' lento  (30") dell'anno precedente ma consideriamo che arrivavo dal salitone senza recupero..
Verso l'undicesimo ripassiamo su asfalto e allo scattare dello stesso (4'21") entriamo in paese per l'arrivo a 240 metri in piazzetta . 11,24 Km in 51'38" pero'... solo 65 esimo.. ma quanti ne avevo davanti  ?? Medito vendetta ;-)))

Pimpe

martedì 24 maggio 2011

GIRO PODISTICO DELL'ISOLA D'ELBA - TAPPA 2 - MARINA DI CAMPO


Dopo la tappa pomeridiana di ieri , oggi il giro ha fatto tappa a Marina di campo ; giornata caldissima e si vedranno le conseguenze. Arrivo a Campo e vado a vedere le classifiche , dicono 35esimo dopo la tappa di ieri . Bene. Solite due chiacchere con gli amici , leggero reiscaldamento e via sul lungomare , qua trovo Marchetto che ieri e' andato alla grande , 12esimo in generale ! Oggi il tappone prevede l'ascesa a S.Ilario e S.Piero con seguente discesa e rientro a Marina.
Il caldo era gia preoccupante prima della partenza alle 9.30. Infatti e' meglio usare una tattica prudente. Il via e' puntuale si va in gruppo dal lungomare per un km praticamente in piano su asfalto (3'50") dove parte la salita , questa e' sotto il sole e con una buona pendenza.. anche salendo adagio faccio molta fatica, troppa.. non ci sono , oggi  non gira proprio. Scelgo di andare al mio passo e via via mi sfilano i concorrenti. Non ce n'e'.. poco amle , si tirano i remi in barca.. al secondo passo in 4'22" , al terzo nel bel mezzo dei tornanti , a 5'19" , son gia disidratato, e aspetto il ristoro che non c'e' ancora.. co sto caldo !! Lo troviamo al quarto prima di S.Ilario ,c'e' dell'acqua e via.. un veloce rinfresco , poco per giunta e via.. la strada sale ancora , qua ci si puo 'nascondere all'ombra finalmente ma comunque non da tregua. Il km 5 scatta a 4'44" sono abbastanza in ritardo ma bisogna solo salvare il salvabile.. quando ti capitano giornate come queste devi imparare a gestire le forze e sperare di arrivare.. Al sesto siamo quasi a San Piero (4'37") , stiamo arrivando allo scollinamento, sempre sotto il sole e con problemi di acqua.. non c'e' ancora ristoro , ma cavolo, in una giornata cosi'  qualche punto in piu' non si poteva mettere?
Al km 6,26 parte la lunghissima discesa prima verso S.Ilario che vediamo a destra verso il km 7 (4'00") poi scendendo ancora passiamo il km 8 (3'51") , delirio.. volevo abbattere un ciclista per fregargli la borraccia , ma per fortuna(..) al km 8,5 circa un tavolino da picnic con dell'acqua caldissima (pure) in bicchieri ci sbuca come un miraggio .. 2 mani due bicchieri e via ,troppo caldo , le gambe sono in standby anche in discesa dove si dovrebbe tirare... al nono stacco un 4'02" sempre sotto il sole e su asfalto , malgrado la pendenza della discesa al decimo passo in 4'04" , qua mando a cagare una rincoglionita che suonava perche' i carabinieri l'avevano fermata da un minuto per farci passare.. tra l 'altro la corsa era stat tutta uno zig zag con auto e pulmann che passavano sulla strada , nessuna interruzione del traffico.... da qua rientriamo verso marina di campo, la fatica e la disidratazione fanno il resto, ogni tanto raggingo qualcuno che schiatta e molla di colpo e a mia volta vengo raggiunto.. km 11 in 4'11" sto mollando.. mi avvicino , avrei bisogno di una bottiglia d'acqua ma niente, allora rallento.. 4'19" il 12 esimo ..e 4'34" il tredicesimo in piano , giro alla rotonda e arrivo dopo 200 metri al traguardo.. 58'29" i 13,2 km media 4'26".. (60 esima posizione , ieri 35..)
Adesso inizia lo show.. Vado a bere .. 14 bicchieri tra acqua e finalmente sali di integratore.. appena dopo ritorno verso l'arrivo e iniziano ad arrivare barcollando alcuni podisti, disidratati e sfiniti, alcuni li teniamo su a braccia, uno lo mettiamo su un cartellone ha 40 battiti , lo assisto ,aspettiamo l'ambulanza , che non c'e'!! dico una gara cosi' e non c'e' un'ambulanza sul posto ? ieri a Cavo c'era, oggi ??? praticamente con l'aiuto di una ragazza l'abbiamo sistemato , con acqua fresca e gambe alzate, sino a riportarlo a70 battiti.. Nel mentre arrivava il grosso del gruppo, ma i 2(??) addetti al rinfresco non riuscivano a sopperire alla massa, allora insieme a degli amici , passiamo dietro i tavoli e iniziamo a vuotare l'acqua a tutti in maniera veloce .. mezz'ora di flash e poi si calma la faccenda.. possiamo andare!! No comment.....
Sono curioso di vedere podisti.net cosa scrive... !!
Per la mia gara , gambe ok nessun problema , ho solo sofferto il caldo ..
Domani tappa a Capoliveri, sterrato e caldo.... speriamo in bene ;-)
Le classifiche in internet non ci sono ancora.. il server di wedosport e down da ieri.. il sito della promosport non e' aggiornato... che tristezza ;-)  .. i saraghi non abboccano per il troppo vento , che giornata di m..! ;-)
PIMPE

p.s. commento da promosport

24-05-2011
IL GIRO TORNA A MARINA DI CAMPO DOPO 3 ANNI E RITROVA ANCHE ... IL SOLE

Dopo lo spettacolare esordio di Cavo , la carovana del Giro è approdata nel comune di Campo nell'Elba e nello specifico sulle strade di Marina di Campo . Il via sul lungomare per affrontare gli impegnativi k.m. 13, 900 dove caldo e salita ( a metà gara ) hanno lasciato il segno .Pronti via e come il giorno prima scappa Alessandro Galizzi in compagnia di Tommaso Manfredini e di Michele Dall'Ara, i tre tengono lontano l'atteso Antonello Petrei che li riprende e li stacca nel finale per andar a vincere per distacco e legittimare il ruolo di leader in classifica generale . Nel finale si smarrisce Manfredini che perde il podio conteso dal duo Dall'ara - Boroni , giunti nell'ordine , ma il debuttante Manfredini per un solo secondo rimane al secondo posto nella generale davanti a Michele Dall'Ara . Boroni ed Alessandro Galizzi confermano il 4° e 5° posto nella classifica dopo due tappe .
Tra le donne splendida riconferma ad opera della padovana Laura Cavara ( 8° Assoluta)
che ipoteca il giro avendo sulla vicentina Paola Fedeli ( 2° anche a Marina di Campo) un vantaggio di 64 secondi , sempre 3° come di tappa la genovese Anna Boschi , mentre al le sue spalle lotta tutta bresciana , tra compagne di squadra, tra Cristiana Bonassi ed Anna Maria Saottini Bresciani per il 4° ed il 5° posto . Domani il giro( ore 9,30) sarà il quel di Capoliveri, nel suggestivo scenario dell'antica Caput Liberum con il passaggio dalla spiaggia dell'Innamorata si daranno battaglia sulla distanza di k.m. 11 i 390 runners rimasti in gara . Sarà il prologo al giorno di riposo confermato nella giornata di giovedì.

lunedì 23 maggio 2011

GIRO PODISTICO DELL'ELBA - PRIMA TAPPA - CAVO

Riparte da Cavo la mia quarta avventura al giro podistico dell'elba. Cavo e' una localita' a nord dell'isola , molto caratteristica, circondata da miniere di ferro in disuso che giungendo dalla strada costiera di Rio Marina donano un panorama unico , uno sfondo color ruggine sulla montagna trasmette uno scenario inusuale vicino al fantastico . Giunto al paese parcheggio al porto. Vedo la zona partenza in riva al mare , le donne han gia corso , le partenze erano infatti a batterie per categoria , prima le 86 donne e poi il resto degli uomini divisi per categorie, M65- M70 -M75 poi M60-M55 , M50 - M45 ed infine la mia con AM ,M35  e M40.
Subito arrivato mi comunicano che non sara' di 5,1 km il percorso ma si dice di 6,8 o giu di li... Le donne come dicevo , hanno gia gareggiato , incontro la mia paesana Giovanna Cerutti che ieri aveva corso il trail del mottarone e che oggi si concede la nona posizione assoluta , prima di categoria.. Mi avvisa che c'e' un tratto di dura salita dopo qualche centinaio di metri dal via. Ritrovo anche il mio amico elbano Silvano Pancani che ha ripreso a correre e che viaggia bene.. Poi della mia zona c'e' anche Marchetto Angelo che piazza un terzo posto in batteria M50-M45 con un gran bel tempo... Io parto un po' in ritardo sulla tabella prevista, alle 18.30 dopo la spunta dei giudici fidal. quest'anno e' anche ritornato il chip wedosport  per la classifica.
Siamo in coda e parte il colpo di pistola, io sono a centro gruppo, il via e' subito forte e la strada dopo i 100 metri iniziali comincia subito a salire.

Qua all'elba il concetto di salita e' molto diverso dal nostro.. dove possono cementano e tirano dritto senza tornanti ,quindi ti trovi al 20% senza molti scrupoli..  chiudere il primo km in salita ti da una bella mazzata , specialmente se sei partito a palla.. io passo a 4'34",limitando i danni e attacco la discesa in cercando di recuperare. il km 2 e 'tutto in discesa su asfalto, siamo tutti alla stessa velocita' anzi forse io mollo qualcosa ma comunque e' un km a 3'29" dopodiche' si risale leggermente e si ritorna giu al mare, km 3 in 3'49" , adesso si chiude il primo dei due giri 3,31 km circa passando in zona traguardo ,per ripartire in salita, qua mollano leggermente e recupero via via 2 concorrenti , poi riparte il salitone , a meta' scatta il km 4 che passo in 4'19 , poi il pezzo piu' duro dove attacco recuperando i 4 davanti e salendo per primo in cima. Poi pero' uno mi passa perche' va bene in discesa , al km 5 chiudo in 4'24" , bene. Proseguo e mi accorgo che appena la strada sale recupero , ma non riesco ad avvicinarmi a chi mi precede , poi arrivano altri 2 a guastarmi la festa , il primo va e allunga mentre il secondo lo aggancio e mi fara' da traino. Il km 6 scatta appena prima del lungo rettilineo sul lungomare. passo in 3'54" , mi accodo e mi faccio tirare , in piano vado bene, il tipo aumenta, poco male , si porta un velocista in sprint.. :-) , difatti a 150 metri lo affianco e poi vado, peccato un po' prima avrei preso anche l'altro..690 metri media 3'33"..  Cmq 6,69 km in 26'58" media 4'02" che in un percorso cosi' e' manna.. Non so ' come sono messo in classifica generale ed in categoria , son venuto via al volo per cenare con Simona e Sofia che mi aspettavano in albergo mentre online non c'e' ancora (wedosport) .
aggiungero' domani i video della corsa ,da youtube (provate a cercare giro elba 2011 se volete anticiparmi )

sito giro podistico

Questo il commento da Promosport:

23-05-2011
DA CAVO RIPARTE IL 21° GIRO PODISTICO DELL'ISOLA D'ELBA

Sotto un cielo a tratti minaccioso, è partita da Cavo la 1° tappa del 21° Giro Podistico del- l'isola d'Elba , sulla distanza di k.m. 6, 600 si sono dati battaglia , divisi per categoria i quasi 400 partenti , molti dei quali abituali protagonisti dell'evento da sempre promos- so ed organizzato dalla Promosport di Venturina. Da subito la passerella disegnata con partenza ed arrivo dal lungomare di Cavo le 86 donne in gara , l'ha spuntata per distacco la 36enne padovana Laura Cavara brava ad avere la meglio sull'esperta scledense Paola Fedeli, podio completato dalla genovese Anna Boschi . In campo maschile hanno impressionato per il rapporto età rendimento le affermazioni dei vari Aveta, Ruzzon e Nichetti, prologo il loro all'emozionante gara finale dove l'elbano Alessandro Galizzi prendeva l'iniziativa in salita per poi cedere il comando delle operazioni al duo Antonello Petrei che allo sprint prevaleva su Tommaso Manfredini , il podio si completava con il rush finale di Michele Dall'Ara abile ad anticipare Davide Boroni, ottimo 5° il generoso Galizzi spentosi però nel convulso finale . La carovana del giro , domani ( oggi per chi legge ) farà tappa , dopo alcuni anni di assenza a Marina di Campo ( ore 9, 30) per correre la seconda prova di k.m. 13, 900 , con la salita di S. Piero a metà gara, potrebbe già cambiare il volto della classifica generale .

ciao
Pimpe

sabato 21 maggio 2011

GIRO PODISTICO DELL'ISOLA D'ELBA 2011

" EDIZIONE 21"

GIRO PODISTICO DELL'
(clicca sul logo)

L' articolo di Brighenti
SUPERATO IL PRESTIGIOSO TRAGUARDO DELLE 20 EDIZIONI
Superato il prestigioso traguardo del ventennale, il Giro Podistico cambia data, questa la principale novità dell'edizione che parte lunedi pomeriggio 23 Maggio dal borgo di Cavo ( ore 15,30 ) sulla distanza dei 6 km a categorie. In cabina di regia gli inossidabili Enzo Landi e Evio Vallini che l'indomani porteranno la carovanain quel di Marina di Campo ( ore 9,30 ) km 13,900 con partenza dallo splendido lungomare e l'impegnativa salita di S. Piero e l'arrivo nel Corso principale del paese che tante volte ha visto gli arrivi di tappe importanti. Mercoledi mattina ( ore 9,30 ) sarà Capolivei ad ospitare i girini che avranno, tra piacere e fatica, il compito di onorare la distanza di Km 11,900. Giovedi giorno di riposo, utile per conoscere meglio l'isola, per vedersi in serata al Golden Gala in programma allo stadio Olimpico di Roma e che RAI SPORT seguirà come al solito.

Ma la scenografia di Porto Azzurro, come lo scorso anno ( ore 9.30 ) sarà teatro della 4^ tappa in programma Venerdi mattina sulla distanza di Km 10,200. L'ultimo atto, sabato nel Villaggio di Ortano Mare, sino alle miniere e ritorno, pari a Km 13. Tra i candidati al ruolo di favoriti l'abruzzese Antonello Petrei, all'esordio, come il modenese Tommaso Manfredini, l'elbano Alessandro Galizzi, e 2° due anni fa, il bresciano Davide Boroni, il bergamasco Michele Dall'Ara. Tra le donne luci piantate sulla bresciana Cristiana Bonassi, l'eterna e già vincente Paola Fedeli, e la padovana Laura Cavara, curiosità si ritaglia la gardense Manuela Perathone al suo esordio alla gara elbana-

Roberto Brighenti

Per quanto mi riguarda saro' alla mia quarta edizione . Presenti della mia zona Marchetto Angelo e Cerutti Giovanna .

sul sito http://www.promosport-italia.com/ , classifiche ,news ecc..

Cronometraggio a cura di http://www.wedosport.net/  (CLASSIFICA UFFICIALE)

edizione 2010 - capoliveri,  monte calamita

Un caro saluto agli amici di Cantu ' che purtroppo quest'anno non saranno presenti causa organizzazione della loro mezza il 5 giugno 2011: sul sito le info ( http://www.polisportivasanmarco.com/PSM-home.html)
Spero di rivedervi presto.

ciao
PIMPE

giovedì 19 maggio 2011

Gran Premio citta' di Omegna - 19/05/2011 - Dedicato a Patrizia.

"ciao MAMMA PATRIZIA"

ed e' a Lei dedicata la corsa e la vittoria di Vasil Matviychuk in una bella serata in centro ad Omegna , sul lago d'Orta in questo giro cittadino ben organizzato dal circuito running .
Patrizia (moglie di Alberto Pizzi) ci ha lasciato improvvisamente il 24 giugno dell'anno scorso , giudice fidal e' ,come ricordavaVERBANIANEWS riprendendo  il comunicato della Cover Mapei, "un po' la "sorella maggiore" di tutti, staff, tecnici e atleti, una persona cui rivolgersi con fiducia con la consapevolezza che lei ti avrebbe aiutato."

A Lei va il nostro ricordo affettuoso.

Ritornando alla gara,oltre al campione Ucraino (milanista) presenti numerosi nomi del podismo locale , Luciani, Clemente ,Piana, Bernardini, Tiozzo, Colombo, Fortis, Schepis ecc..
Il percorso rispecchia fedelmente il tracciato originale dell'anno precedente dove sempre Vasil aveva imposto la sua voglia di vincere su tutti. Il giro prevede la partenza da Piazza Salera , sul lago e porta gli atleti in piano per 530 metri sino alla "Rampa Santa Lucia" una secca salita di 40 metri circa che riporta al rientro verso il centro , qua in leggera discesa si percorrono 500 metri per arrivare a fianco al traguardo , in zona adiacente al municipio di omegna , per poi risalire leggermente andando con una secca e stretta svolta a destra a prendere il ponticello sul torrente Nigoglia, qua si corre sempre dopo una curva a destra di 90 gradi sulla passerella adiacente al torrente per rigiungere la piazzetta dove si svolta a sinistra alla chiesa , destra 20 metri ,si sbuca in salita sul corso e si va a prendere la discesa a destra che riporta al lago , viale alberato e siamo di nuovo in piazza Salera dopo 1700 metri esatti.

(il percorso)

Dopo un breve riscaldamento(quasi ,un giro del percorso ) con Omar, Alessio , Arianna, Salvatore , ci accingiamo a partire portandoci in zona start, saluto un po 'tutti , la voce di Pizzi dal traguardo posto a 50 metri piu' avanti della partenza da il segnale , via.!

Si parte forte ma non esagerato , siamo tutti in fila , per i primi 500 metri , si cercano i riferimenti, quello va come me, quello di piu' ecc.. io mi aggancio a Francesca che lunedi avevo seguito con profitto. La rampa spezza il  ritmo e ti costringe a salire tipo sciatore di fondo  per poi lanciarti nella leggera discesa e rientrare nelle viette.. il primo mille scatta a fianco del municipio (3'34") , adesso e' la volta del pezzetto in leggera salita , curva a destra (ci sono alcuni che non sanno ancora come si affrontano le curve.. ) e via si passa il bellissimo scorcio sul torrente, ponte , curva a destra e passerella . dopo il tratto della chiesa si sbuca in salita leggera per andare a prendere la rampa in discesa a destra che ci riporta sul lago , 150 metri e c'e' il primo passaggio a fianco del traguardo (1700 metri) .

Dopo si fa sotto Marchetto che correra' settimana prossima con me all'Elba , sta tirando come un dannato ;-) e mi passa.. (km 2 in 3'32") ;   ritorniamo verso la rampa , qua Francesca si pianta un pochino , io la affianco e accellero in discesa allungando. Mi porto ancora verso la piazza , adesso andiamo tutti piu' o meno alla stessa velocita'.. salitella  ponte (km 3 ,3'43" paga salite)  e rientro verso il traguardo ;



 secondo giro le posizioni sono delineate si va un po' a fisarmonica ma nessuno molla , ecco la rampa ultima volta su a testa bassa e giu dietro al gruppetto. km 4 3'48". Possiamo tenere adesso , Municipio , salita ponte passerella , andiamo a chiudere il giro , sul lago e traguardo in vista , non c'e' sprint stasera.. stasera va bene cosi' mi accodo al gruppo , scatta il km 5 sul viale alberato (3'46") , e via sino al traguardo. 5,140 km in 18'55" media 3'41" , ventinovesimo..
(l'arrivo)
Vincono Vasil Matviychuk e Francesca Durante . Secondo Piana , terzo Clemente Stefano.
Femminile seconda Michela Belotti , terza Del Mar.

Ottimi Omar decimo , Alessio tredicesimo..!
Ristoro e premi a sorteggio hanno chiuso la bella serata dedicata a Patrizia che ci avra' seguito da lassu' ;-)  

(l'altimetria)

L'appuntamento e' per l'anno prossimo, e segnatevela sul calendario ;-)
Un saluto a tutti gli amici  ;-)
ciao
PIMPE

martedì 17 maggio 2011

VCO IN FESTA - TAPPA A PEDEMONTE 16/05/2011

Il calendario del vco fa tappa a Pedemonte di Gravellona. 300 podisti si sono dati appuntamento in una fresca serata per correre la "corrida pedemontana" ottimamente organizzata dai soci del Gravellona .
Circuito di 1900 metri da percorrere tre volte con una partenza in salita per le vie della frazione e seguente discesa sino ai prati che costeggiano la ferrovia con rientro al circolo locale dove si trova la partenza.

Iniziamo la fase di riscaldamento , io Alessio Arianna e Alberto (Hal78) percorrendo un giro completo .Non dovrei correre ,dopo l'asportazione della ciste sebacea in testa(sabato)  , 4 punti e l'ultima pastiglia di antibiotico presa alle 16.30 , non era il caso , ma analizzando bene le condizioni cioe', nessun mal di testa , il taglio non pulsava ecc , perche' star fermi ?
lato B

e cosi' siamo alla partenza , ci sono un po' di amici blogger , Furio, Stefano con Mika, Patty (che non corre) . L'intenzione e' quella di non strafare ma , si sa, siam mica li per fare il solletico ai ricci delle castagne...

Quindi al via si parte ,in salita , decisi. Si sale per una stradina stretta ,in totale 250 metri e giu in discesa molto tecnica, bisogna lasciar andare le gambe e cercare curve che non ti facciano frenare , arrotondando le traiettorie. Si esce dagli stretti vicoli e si scende ancora all'incrocio svoltiamo a sinistra , in piano per un centinaio di metri e giu a destra per i prati. Il gruppo si e' allungato con i primi gia in fuga.. Si percorre un semicerchio lambendo la ferrovia  (1km 3'50") e si rientra in salita verso il traguardo per riiniziare il secondo dei 3 giri. Risalgo con meno brillantezza il tratto ?(km2 3'54") e mi porto in cima ,allo scollinamento ; Alessio dopo un avvio prudente ha allungato mentre Omar e' gia nei primi 10.. In discesa mi raggiunge verso il terzo km (4'03") Francesca in testa tra le donne, viaggia bene, sul subito faccio fatica a tenere il ritmo. Poi mi affianco e recupero nel pezzo in salita che ci riporta al traguardo. Passiamo e la campanella annuncia il giro finale , in cima alla salita scatta il km 4 (4'19") , saliamo tra i numerosi e utili consigli di chi l'accompagna e andiamo in discesa spediti , il km 5 scatta nei pressi della ferrovia lungo i prati, (3'47") dopodiche' mi affianco e provo ad allungare leggermente portandomi al traguardo in 22esima posizione. ultimi 700 metri a 3'54".
tempo finale 22'39" media 3'58" i 5,70 km. Considerando l'anno scorso 8 secondi in piu' , ma li ero "in forma" oggi sono in recupero e convalescente...


 
il giro


altimetria


Grandi Furio sesto , Omar nono e Alessio decimo.. Ottima Arianna che migliora ad ogni gara.

       Il podio femminile:  Giovanna Cerutti (2) , Francesca Durante (1) , Michela Belotti (3)


il podio maschile : Clemente Stefano (3) , Dereje Rabattoni (1) , Luciani Stefano (2)

Se volete giocare coi vostri tempi , Dere ha chiuso in 19'06"...
Nota di merito alla torta del pane del Vanni che e' andata via piu' veloce del Dere in discesa..  !!
Raspelli e' interessato...

Mercoledi 18 ore 20,30 si corre a Omegna il gran premio (ritrovo ore 19, minigiro 20:15) ;circuito running

Vco in festa prossima:
24 Maggio: Bagnella di Omegna “ 35^ ed. Circuito bagnellese”
Ritrovo: Chiesa di Bagnella – Partenza: ore 20.00 – Km. 5 – 1 Info: 0323/863937

io pero' saro' all'elba per il tour a tappe ... ;-)

ciao
Pimpe

sabato 14 maggio 2011

GRAN PRIX DEL GORGONZOLA - MAGGIATE 11/05


Grande serata a Maggiate per la settima edizione del Gran Prix del Gorgonzola organizzato molto bene dall'atletica Palzola. Numerosissimi i partenti che si son dati appuntamento in una afosa serata di maggio a ridosso delle colline borgomaneresi. La manifestazione ha visto la partecipazione di atleti del calibro di Goffi ,Mortillaro , Oukhrid , Abbatesciani , Mosca in campo femminile Michalska ,Gelsomino .
Presenti nel campo dell' informazione , Podisti.net con Arturo Barbieri e Franco Rancati, e Stile corsa che fara' un servizio a breve sulla gara.
Io arrivo con Alessio , Arianna e Omar che avevo contattato due giorni fa e che mi aveva dato l'ok per la sua partecipazione. Dopo l'iscrizione alla competitiva fidal, le solite 4(mila) chiacchere si va a correre un leggero riscaldamento. Alessio e Omar tireranno la gara mentre io andro' come riusciro'...
Ci mettiamo in griglia subito dopo i top e attendiamo l'arrivo dei partecipanti del minigiro.

Alcuni minuti e partiamo , il via e' in salita e in imbuto ma tutto passa liscio, si sale tranquilli ; dopo 200 metri allo scollinamento davanti partono a mille.. la strada scende e sempre su asfalto va dopo 300 metri a risalire per la collina. Si entra nel bosco, sterrato ora,  si sale ancora sino a scollinare ,e 'il primo mille (4'01") , vedo Alessio davanti 20 metri, mentre Omar l'ho perso di vista. Si ritorna per una ripida discesa su asfalto al traguardo e si imbocca una rampa in salita dietro la chiesa corta ma secca che spezza le gambe. Io con il passo da Trentino :-) mi arrampico bene, sopra scatta il km 2 (3'56").











Capisco pero' che non e' serata in quanto non riesco a cambiare marcia negli scollinamenti , dal secondo al terzo e' tutta salita con un tasso di umidita' alto.Contentere la fatica ; quando corriamo e siamo in difficolta' diventa importante gestire con le forze disponibili la gara, e' utile come bagaglio d'esperienza.. (KM 3 , 4'36")
Dopo il terzo si scende di poco e si risale sempre su asfalto , vengo agganciato da Francesca e Laura che si stanno giocando la terza posizione. Mi accollo vedendo come gestiscono la gara entrambe . Al km 4 passo in 4'14". Adesso il percorso diventa un saliscendi continuo per un km , al quinto (4'26") si inizia a scendere e le due aumentano .. Laura e' davanti mentre Francesca segue a ruota, sino a quasi alla fine della discesa dove prende l'iniziativa e stacca una forte Laura Pagani che giungera' quarta. Io arrivo con loro 47 esimo in 24'51" media 4'05" (ultimo km in3'25") . Ottimi Alessio 32 esimo e Omar 27 esimo (terzo M35) . Vincono Oukhrid e Michalska .

La classifica la trovate qua



Ringrazio tutti coloro che ho incontrato (nuovi e vecchi podisti ) per le testimonianze di stima e amicizia ;-)

ci vediamo lunedi sera :
16 maggio: Pedemonte di Gravellona Toce – “Corrida Pedemontana”
Ritrovo: Circolo “Stella Alpina” – Partenza ore: 20.00 – Km. 6 – 2 - Info: 348/4441131

( faro' il fotografo .. ;-) )

PIMPE

venerdì 6 maggio 2011

GIRO ALLA ROCCA DEL CASTELLO - GOZZANO

MICA PIZZA E FICHI.... [Skalovics]
   

Ore 17.30 circa , suona il cell. E' lo Scala . Uela Mister, volevo informarti che stasera sono a Gozzano al giro della rocca del castello, ci sei ?Cavolo, ci stavo pensando.. ero a dir la verita' un po' combattuto.. stesso giorno ,stesso paese ,2 gare diverse.. w l'abbondanza.. ! Poi che fare ? Sento il capo e spiego.. Ok via libera..
Ore 19 salto in macchina, da Omegna a Gozzano ci sono solo 15 minuti.. mi balenano strane idee , faccio la corsa del Lyons alle 20 poi il giro del castello alle 21 ? noooo , e' follia ( vero Marco ?? ) :-))) ecco faccio la non competitiva di 4,8 km. Boh , arriviamo la e vediamo.

Eccomi a Gozzano , parcheggio in centro, trovo mister Scala alle iscrizioni  , io ancora penso a cosa fare e non mi iscrivo.. Incontro anche numerosi amici con i quali scambiare 2 chiacchere, Claudio autore di un ottimo sesto posto a Casale Corte Cerro Lunedi' , Michela ecc.. Il tempo intanto passa , sono ancora stanco , o penso di esserlo, da lunedi' ,pero' non voglio togliermi dalla lotta... 2 secondi , vado da Davide Dacco' e mi iscrivo alla competitiva , pettorale 382.
Mi vado a cambiare e seguo, dopo il minigiro, la non competitiva dove Pagani vince in rimonta all'ultimo giro. Alle 21 tocca a noi, dopo un blando riscaldamento, mi porto in fondo al centinaio partente ricco di nomi importanti.. Mi accodo con Scala (2'53" a Boston pochi giorni indietro..) che fara ' una gara tranquilla ,passeggiando per le viette con Loredana e altro socio in preparazione per la Monza Resegone.


Il via e' subito forte per tutti, infatti sfrecciano da ogni parte i podisti , incitati dal pubblico ai lati. I giri da percorrere sono 4 e tutti prevedono la secca salita alla rocca del castello e successiva discesa passando nelle strette viuzze del centro.

Il giro e ' cosi formato; dal via si scende leggermente e si affronta una curva a destra di 90 gradi, leggerissima salita e nuova curva a destra, sempre a salire leggermente c'e un lungo rettilineo su ciotoli, poi chicane sinistra destra sino all'inizio della salita del castello. qua curva a sinistra per 2 poi si entra dalla portina del castello a destra e si sale secco , altra curva a sinistra 20 metri ancora a sinistra , scalinata quasi subito e prato si e' in cima dopo 450 metri circa, metri  intensi ;  si gira intorno alla chiesa e si parte in discesa curva a destra su ghiaia , a sinistra si riprendono i ciotoli poi giu a picco destra  e in fondo a sinistra  curva dove ti sembra mancar la terra sotto i piedi.. Si percorre un rettilineo in leggera salita e dopo una curva secca a destra la strada riporta al traguardo.


(altimetria)

Io il primo giro lo passo a inseguire un gruppetto che si e' formato davanti a me, inevitabilmente chi era partito a tutta e' presto ridimensionato dal circuito stesso, la salita presa forte spezza le gambe, seguo coperto cercando di capire quali sono i miei limiti serali. Forse non e' corretto comparare il circuito in km  , i mille valgono se sono tutti in piano mentre forse come fa sdam e' meglio visualizzare i giri (4) per rendersi conto delle velocita' .


Cmq al primo mille compreso di salita passo in 3'54".. Poi da qui in discesa sempre dietro frotte scatenate, ripasso al traguardo per il primo giro che il chip mi da a 6'24" (1,66 km) , inseguo un gruppetto davanti incitato da Salvatore che ha corso in precedenza. Non faccio fatica e mi accodo pian piano al gruppetto stesso che intanto perde chi era gia a tutta..(km2 3'44");  seconda salita passi corti e veloci, Antonio scatta foto a raffica, in cima dopo la scalinata , e' sempre duro lo scollinamento pero' si puo 'recuperare in discesa , come dice Diegone, e che ogni volta che affronto una discesa mi salta in mente : " non spingere, vai giu e recupera"..!

(la scalinata in cima al castello)

Ogni tanto sul percorso spunta Oliver che mi incita.. o meglio ,mi cazzia ... :-))...
Alla discesa seguente mi avvicino ancora al gruppo sfilacciato , il terzo km comprensivo di salitona e' a 3'58"... curva a destra e secondo passaggio , sempre con Salvatore che mi grida che sto andando bene e che recupero.. giro 2 in 6' 32" . A questo punto mi riporto sotto a Marco e ad Ale che viaggiano appaiati , [km 4 in 3'48"] ; terza salita , siamo insieme e arriviamo su bene, per poi rigettarci nelle suggestive vie del centro illuminate  . Appena dopo il traguardo del terzo giro (6'33"), suona la campanella e scatta il km 5 in4'04". Adesso e' ora di limare , passiamo un concorrente del palzola un po' stanco, e ci portiamo verso l'ultima salita, Marco allunga e mette Ale un po' in difficolta', io mi accodo e salgo con lui al castello , iniziamo poi la discesa e scatta il sesto. 4'04"  giu a picco, Marco aumenta di parecchio il ritmo ma io sono attaccato e non faccio eccessiva fatica , curva a destra lo affianco , mi dice "bravissimo.." .. siamo a velocita' ottime.. lungo il rettilineo aumenta ma io stacco secco la volata e vado. Io non credo di sentire fatica quando stacco.. e' una liberazione, non so spiegare , forse Lucky mi capisce .. la volata e ' come l'estraniarsi dalla fatica , i piedi non toccano quasi per terra.. arrivo e chiudo il quarto giro in 6'21" il migliore e fermo il crono a 22:52 ufficiale 22:48 real time. 6,51km da garmin e 6,68km da sporttracks media astronomica in un percorso con quella salita di 3'52" da sporttracks......!! Ma ieri sera, orologi a parte, avevo percepito che ce n'era ed e' questo quello che conta..
(io, Macellaro e Munerato )

27 esimo classificato e terzo MM40 con premio (vino doc, gorgonzola , tagliatelle e gnocchi freschi ecc) ..
E meno male che non volevo correrla ;-)


Ottima l'organizzazione del circuito running , ottimo il ristoro , grande speaker Pizzi, ecc.


qua trovate le classifiche sdam:
 
TUTTE LE FOTO
***
Pensateci per la prossima edizione ;-)
ciao
PIMPE

martedì 3 maggio 2011

VCO IN FESTA - CASALE CORTE CERRO

 L'appuntamento di questo lunedi per il calendario del VCO in festa e' Casale Corte Cerro per la gara abbinata alla festa di S.Giorgio. Non numerosa la pattuglia presente ma importante per quanto riguarda la qualita' dei podisti , pronta a darsi battaglia sul consueto percorso ricco di salite e discese. Arrivo e trovo Omar , Paolo (garone il suo) , Furio , Patty , e tanti altri amici. Ci riscaldiamo un attimo io e Omar e ci facciamo ricordare il percorso dal Vanni quando e' gia ora di partire.
 Via si scende per la strada asfaltata mentre io Enzo e Marco passiamo il primo mille a chiaccherare.. ( 3'35" ) poi parte la salita e qua la solfa cambia.. io non vado su forte mentre Enzo e Marco recuperano avanti alcune posizioni. Si passa dopo 2km sul traguardo davanti alla chiesa (4'25" +42m) e si va a prendere una stretta salita tra le case. Appena si esce dal paese si incontra la prima frazione e si entra nel bosco. Paolo e' davanti a me e va di brutto.. tuttavia riesco ad avvicinarmi e faccio il bosco insieme a lui. Si sale costantemente , al terzo km (5'05" +44m) ; sbuchiamo senza sbagliare strada come alcuni davanti hanno fatto alle baite dove si scollina e si inizia la discesa , quasi subito incontriamo l'asfalto. Si scende forte ma e' difficile limare posizioni , anche l'anca in discesa rogna un po' ma cerco di preservarla cercando di appoggiare morbido al quarto sono sempre con Paolo ( 4'18" ) ; scendiamo ancora verso Ricciano e percorriamo un saliscendi nelle strette viuzze della frazioncina. Ci raggiunge un ragazzo con la maglia nera mentre noi invece riprendiamo Marchetto che sicuramente stasera ha qualche difficolta' senno' non lo agganciavamo di certo.. (km 5 , 3'53" ) . adesso siamo in piano, si fa appello a quello che rimane , Paolo segue chi ci aveva preso mentre un altro ragazzo piu' avanti pare irraggiungibile.. io seguo a ruota. Arriviamo in paese a casale dove c'e' il Clem (Stefano) che mi incita a far la volata cambiando passo.. non sono molto d'accordo ed infilo la vietta mentre sbuco ai 100 c'e' Mattia che mi grida di prenderli.. che faccio ? mica posso tirarmi indietro.. via, si vola , intanto Paolo aveva accellerato e il ragazzo con la maglia nera pure per prendere quello davanti .. io passo e infilo tutti e 2 , e con 10 metri ancora anche il terzo c'era.. Cmq , ha ragione il Denis.. chi arriva dopo una gara cosi' a far 100 metri da sprinter e' perche' prima non ha corso seriamente :-)) trattandosi di me, non vedo alternative :-)))
20 esimo in 25' 05" (fermato dopo qualche sec..) i 5,96 km media 4'13" al km su questo percorso e' ottimo.
(+117,9 / -100,8 ) ..[Furio mi comunica il dislivello corretto +/-180 m !!]


la volata

Io e il leprorso Furio prima di partire.. 

la classifica vede:
Uomini:  1-Stefano Luciani, 2-Fabrizio Zeffiretti, 3- Denis Fortis 
Donna :  1- Giò Cerutti, 2- Michela Bellotti, 3- Antonella Brusa Perona

Furio quinto (in volata) , Omar ottavo .
 

Prossimo appuntamento:
08 Maggio: Verbania Intra – “10° giro delle contrade”
Ritrovo: Piazza Ranzoni – Partenza: ore 9.00 – Km. 10 – Info: Alfredo c/o Sportway di Gravellona Toce 0323/865206 – Il ricavato sarà destinato all’A.N.G.S.A. VCO onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

ciao

Pimpe