.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

venerdì 27 maggio 2011

Giro podistico dell'isola d'elba. tappa 3 Capoliveri

Mercoledi abbiamo corso la terza tappa del giro podistico, dopo i problemi di martedi' a Marina di Campo, l'organizzazione e' corsa ai ripari allestendo 3 rifornimenti in gara sugli 11,24 km del percorso onde evitare i collassati del giorno prima..
Capoliveri a mio parere e' il paese piu' tipico dell'intera isola , arroccato sulle pendici del monte calamita e battuto dai freschi venti fa da cornice ad uno splendido scenario naturale.
I 400 in gara dopo la dura prova di Marina di Campo, si danno appuntamento per un percorso che prevede la discesa alla spiaggia dell'innamorata e la successiva scalata al monte Calamita , andando a riprendere la strada che in piano riporta al paese stesso.


Il via e' puntuale dalle scuole e percorriamo un giro del paese salendone le strette vie , qua perdo un po' di tempo dietro ai soliti che si infilano e poi non vanno.. Primo km a 4'24" , poi prendiamo la strada asfaltata che scende verso le spiagge ad ovest , strada abbastanza ripida che percorro senza strafare. Km 2 in 3'37",  e terzo in 3' 40" poi verso il mare si sale leggermente da Morcone e si va verso l'innamorata, km 4 in 4'12" dopo il dosso si scende al km 5 alla spiaggia dell'innamorata al km 5 4'28" dove inizia la prima parte della salita che dal mare ci porta ai 180 metri della strada del calamita. e' ancora su asfalto ma tosta veramente , si sale senza tregua, e ci sono le prime " vittime". Non ho tirato molto in discesa e penso che molti mi son davanti ma come dicevo prima , quest'anno , vacanza :-)).
Dal quinto al sesto si e' intorno al 10%  e passo in 5'58" ma e' tra il sesto e il settimo quando la pendenza vola a tratti sopra il 20% che si fa duro il discorso.. io corro sempre e recupero un po' di arditi che hanno tirato gia abbastanza.. cmq 6'43". Dopo avendo raggiunto la strada del calamita , si puo ' iniziare a far girar le gambe provate dalla scalata, ma il km 8 e' a 4'22" , si gode di un panorama stupendo , si vede Pianosa all'orizzonte mentre le coste sud dell'elba si  gettano ,millenarie, nel mare .
I km a seguire mi vedono alla testa di un terzetto con un Valbossino che ha corso molto bene la salita ed un altro concorrente del veneto. Il nono e il decimo corrono uguali (4'27" - 4'28") molto piu' lento  (30") dell'anno precedente ma consideriamo che arrivavo dal salitone senza recupero..
Verso l'undicesimo ripassiamo su asfalto e allo scattare dello stesso (4'21") entriamo in paese per l'arrivo a 240 metri in piazzetta . 11,24 Km in 51'38" pero'... solo 65 esimo.. ma quanti ne avevo davanti  ?? Medito vendetta ;-)))

Pimpe

Nessun commento: