.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

martedì 29 maggio 2012

Giro Podistico Elba 2012 - il saluto dell' organizzazione


Pubblico il saluto dell'organizzazione Promosport ( Evio e Enzo )

23-05-2012

Una volta finita la festa non sia gabbato lo santo

Ora che ognuno di noi è tornato alle proprie realtà, non ci rimane che attendere la prossima edizione e lavorare perchè sia migliore di quella trascorsa.
Abbiamo atteso alcuni giorni prima di scrivere il pezzo di chiusura sulla 22^ edizione del Giro Podistico dell'Isola d'Elba perchè volevamo raccogliere tutte le nostre impressioni ed emozioni per poterle trasmettere sul sito in maniera che rimanessero in ricordo a voi e a noi.
L'attesa dei mesi che hanno preceduto l'evento, dobbiamo ammetterlo, non era tra le più tranquille, la crisi economica che stiamo vivendo, il calo generalizzato di partecipanti  in altre manifestazioni smili, la lentezza con la quale arrivavano le iscrizioni, non erano segnali positivi. L'ultimo mese prima del via poi avete accelerato notevolmente tanto da superare le aspettative sulle quali erano state fatte le nostre  previsioni.
Cosa è quindi la cosa che da 22 anni fa durare il Giro dell'Isola d'Elba e che lo fa essere il Giro a Tappe più partecipato d'Italia? Certamente l'ambiente  nel quale si svolge la gara a tappe  elbana è il biglietto da visita più importante e trainante, ma, come più volte ci è stato detto, la familiarità e la qualità con la quale vengono accolti i nostri atleti sia, dall'organizzazione che dalle strutture alberghiere, la bellezza dei percorsi scelti e l'impegno e la passione  della Promosport a far si che tutto possa procedere organizzativamente nel migliore dei modi, consente che lo zoccolo duro resista e continui a segurci.
Ne sono passati di anni da quel 1991, allorquando per la prima volta prese il via la prima tappa del 1° Giro Podistico dell'Isola d'Elba. 
Alcuni di quei partecipanti sono stati testimoni diretti per 22 volte, come i due organizzatori, e insieme a noi hanno vissuto le nostre preoccupazioni,  in silenzio,   esortandoci ad andare avanti anche quando le tentazione di dire basta era tanta.
A loro si sono aggiunti via via nuovi amici e nuove amiche che hanno fatto del Giro dell'Isola d'Elba l'appuntamento fisso per trascorrere una settimana di sport e vacanza da passare insieme alla famiglia in uno dei posti più belli d'Italia.
Siamo "invecchiati" insieme ad alcuni di voi, i capelli da neri sono diventati bianchi ma la voglia di soddisfarvi è rimasta tale e quale a  quella che avevamo nell'Aprile del 1991.
In questi anni di cammino insieme ad Angelo Re e Daniele Lotti i veterani in assoluto,  abbiamo conosciuto Carlo Durante, Michele Marescalchi, Bouzid Riddha, il primo vincitore insieme a Silvana Acquarone,  Fausto Innocenti il plurivincitore, il prete volante Don Torresani,  Dina Donini,  Ilaria Bianchi, Laura Fogli, Ornella Ferrara,  Nadia Dandolo, Gianni Vaccari, il Pimpe, abbiamo avuto la fortuna di incontrare e conoscere personaggi quali Franco Bragagna, Walter Brambilla, Fulvio Massini, Roberto Brighenti, e sopratutto voi,  gli oltre 12.000 atleti e atlete che  hanno corso sulle strade dell'Elba grazie al Giro Podistico.
Abbiamo avuto la preziosa collaborazione di Bruno Ceccarini, di Simone Scè, nel nostro cammino ci hanno accompagnato  aziende quali Mizuno, Le Coq Sportif, Saucony, Elleffe, Syprem, Adidas, Inkospor, Acqua dell'Elba, Locman, abbiamo conosciuto Bobo, Aldo Allori, Antonio Schiavone,  per la prima volta abbiamo portato sull'Isola di Pianosa, l'isola del diavolo, 1000 persone a correre una tappa del Giro.
Ecco, amici podisti e amiche podiste,  dopo questa carrellata di nomi e di ricordi vi promettiamo di non scordarci di voi, delle cose belle e brutte vissute, affrontate e superate con voi ne faremo tesoro e soprattutto vi promettiamo di continuare a impegnarci perchè il nostro Giro Podistico sia sempre di più il vostro Giro Podistico.
Il nostro desiderio è quello di rimanere "comunque" in contatto, attraverso i due gruppi di Facebook realizzati appositamente  " Giro Podistico Isola Elba"  e "quelli del Giro Podistico dell'Isola d'Elba"  possiamo continuare a tenere vivo l'interesse per il Giro Podistico dell'Isola d'Elba, a mantenere attivi quei contatti personali che nascono in manifestazioni dove il rapporto umano non si esaurisce nell'arco delle 24 ore.
 Insomma non vogliamo  che.... finita la festa, gabbato lo santo!
A presto.
Evio e Enzo

PIMPE

lunedì 28 maggio 2012

Giro podistico isola d' elba 2012 . Quinta tappa


19/05/2012

E' Capoliveri che quest'anno ospita la quinta e ultima tappa , disegnata  da me l'estate scorsa viene introdotta da Evio Vallini come tappa di chiusura del giro ; percorso impegnativo di 19,3 km che prevede l'intero giro attorno al monte calamita. +/- 635 mt il dislivello.
Arriviamo alla tappa conclusiva dopo 4 tappe impegnative e le residue energie servono per concludere il giro.



Per mio conto arrivo gia in riserva da ieri, lo sapevo in quanto la condizione non era delle migliori visti i guai fisici del mese scorso. Comunque siamo qua..
Dopo il leggero riscaldamento ci portiamo di fronte al coune dove verra data ;a partenza. C'e' un po' di aria di festa oltre a concentrazione tra gli aspiranti a podio. La settimana e' gia conclusa , troppo in fretta.
Ore 9 , puntuale il via. Sotto un sole leggero ma presente iniziamo su asfalto la discesa che da Capoliveri ci portera' alle spiaggie verso la costa toscana , primi km in gruppo , 3:43 , 3:35, 3:37  sembrano facili ma sara' forse il mio errore cruciale.. Alla fine del terzo iniziano i saliscendi tra le varie spiaggette , Straccoligno la prima a cui fa seguito Ferrato , Cala Nova , km 4 in 4'30" , km 5 in 4'13" sino al sesto in 4'16" dove si inizia la salita verso Ripe Alte. Costeggiamo il mare con panorami stupendi ,ma la fatica chiude un po' la vista al cuore almeno a me che penso a salire senza perder troppo.. cosi' non e' , l'energia latita e vengo recuperato da molti..
Qua e' veramente dura, non ne ho proprio, forse tirando troppo a scendere adesso le pago tutte con gli interessi. km 7 in 5'04" , km 8 in 5'38" ,km 9 in 5'45" , km 10 in 5'53" con unltimo tratto impennato su asfalto e arrivo alle Ripe Alte. Qua ,finalmente si scollina, bevo e mi ripiglio, anche se altri mi recuperano anche a scendere , km11 dalle ripe si scende verso la minieradel calamita 4'24", due km e ci siamo 4'28" e 4'37". Qua mi ricompongo e ricomincio a correre , sali e scendi leggeri che portano verso capoliveri. 4'32" il km14 , 4'37" il km 15.
Adesso percorriamo gli ultimi km tutti piu' o meno uguali, recupero anche 2 che mi avevano sorpassato in salita , dal 15 al 19 i parziali sono : 4'34"- 4'26"-4'29" - 4'18" . il 19 scatta all'ingresso di Capoliveri. 300 metri e sono sul traguardo, un po' finito ma sono arrivato.
64esimo.. 1:28'18" ... perdo 10 posizioni nella generale (7 pos per 30 secondi) e una in categoria finendo ottavo.
Cmq son contento del mio giro , minato solo dalla "mia" tappa finale ..


qua la classifica di tappa

qua la classifica finale

il commento alla tappa

Vincono il giro 2012 Manfredini in campo maschile e la Baccanelli che recupera i 65 secondi sulla Giannotti.



ciao
Pimpe

venerdì 25 maggio 2012

Giro podistico isola d' elba 2012 . Quarta tappa


18/05/2012

E' questa volta il turno di Rio nell'Elba. Si torna dopo un paio di anni a correre nella localita' Elbana che ha sempre dato una sterzata alla classifica del giro . Questa volta la famosa tappa e' stata un po ' denaturata delle caratteristiche che l'avevano, negli anni , resa celebre.
Manca la temuta e storica salita delle panche sino al Volterraio e l'altra temuta salita da Rio marina alla panoramica verso Cavo, salite che avevan semre fatto una severa selezione.
Tutto limato in ottica del tappone del giorno seguente..
Rimangono quindi il giro e mezzo del paese e un andata e ritorno sempre sulla panoramica per Cavo.


Anche oggi, breve riscaldamento e ricerca delle energie che, malgrado il giorno di riposo, scarseggiano..
Alle 9 dopo la spunta il via.
Si parte in discesa giu verso il bivio per porto azzurro per poi iniziare il tratto in salita che ci riporta al primo passaggio in piazza , sto nel gruppo . Nuovamente sulla stessa parte in discesa sempre su asfalto , salita sotto Rio e poi si imbocca la strada verso Cavo, dal terzo al sesto km si sale da 130 m a 240 , tratto con curve e contro curve , il cielo nuvoloso attennua il primo accenno di calura primaverile.
Al km 6 si scende verso Cavo , ma dopo un ulteriore km , al settimo si torna. Incrociamo l'Elbano Galizzi che e' in testa con circa 10/15 secondi sul gruppetto di 4 inseguitori coi migliori della classifica.
Io arrivo al giro di boa e rientro salendo per un km. Non perdo posizioni , anzi , malgrado la fatica mantengo il mio passo ,stanco, e dall'ottavo all 'undicesimo tengo un buon ritmo.
Entro in paese in compagnia di 2 podisti e arrivo al traguardo in posizione 48 , in 47'59" . km totali 11,360.
In generale sono 43esimo e settimo di categoria M45.






Vince Galizzi davanti a Gesi e Manfredini .

la classifica di tappa

qua il commento

ciao
Pimpe

mercoledì 23 maggio 2012

Giro podistico isola d' elba 2012 . Terza tappa


Ed eccoci al resoconto della terza tappa del giro podistico dell'Elba, quella che si e' corsa a Marina di Campo, a batterie riprendendo la formula molto avvincente degli anni precedenti che vede la formazione delle stesse frazionando la classifica generale e creando all'interno delle stesse un equilibrio.
Essendo in posizione 46 corro nella penultima dove si affrontano i concorrenti dalla 31esima alla 65esima posizione.
La partenza e' fissata alle 21.40 e devo dire che con puntualita' proprio alcuni minuti prima ci schieriamo .
Questa tappa e' dedicata a quanti hanno collaborato alla sistemazione del paese ,dopo l'alluvione dell'inverno scorso, che aveva devastato parte dello stesso.


Sono da percorrere 2 giri per un totale di 6,560 km.
La tensione c'e' perche' a quest'ora ,complice un po' di gente che fa il tifo in centro e la passerella iniziale portano l'adrenalina a 1000. Un po' di stanchezza e' gia accumulata, veniamo tutti da 2 gare in 2 giorni e si inizia a far veramente fatica. Per me pero' e' diverso.. il percorso e' pianeggiante e posso giocarmela.
I giudici ci chiamano sulla linea dopo la spunta . Tutto e ok.

BANG....
Partiti, subito forte davanti un primo gruppetto dopo 300 metri che tira.. Dotto, Magni, Mazzoleni i piu' attivi .. io ed altri 2 a 3 metri..
Dopo il lungo mare si affronta una parte poco illuminata che porta alla fine della strada ad un brusco rientro sottolineato da un "Rientrare" di un giudice nell'ombra.... un giro di boa fatto male che qualcuno , forse senza volerlo, taglia di qualche buon 20 metri con mio richiamo verbale.... poco prima era scattato il primo mille a 3'34". stiamo gia tornando verso il lungomare dove troviamo un forte vento contrario. km 2 3'42".
Io sto coperto, nel mentre Dotto allunga decisamente tenendo un andatura che lo portera' solitario all'arrivo.. grande Valerio! Io resto nel gruppetto ora di 4 elementi . Terminato il lungomare giriamo a destra per la parallela del centro che ci riporta verso il traguardo (km 3 in 3'46") . Passaggio con tifo esagerato sul traguardo e campana del giro finale..






Valerio ha gia un bel vantaggio e noi siamo li a giocarcela. Si fanno sentire le gare dei giorni precedenti, qualcuno si stacca altri pero' come Boncompagni del Foiano si fanno sotto , insieme a Gasparon del atl.verbano. km 4 in 3'53" dopo il lungomare.. altro giro di boa, e rientro. qua il ragazzo che aveva innavvertitamente accorciato compare alle spalle de gruppetto nostro e allunga.  km 5 in 3'55" ; Gasparon lo segue a distanza . Rimaniamo in gruppo io , Magni e Boncompagni ad inseguire .




Ripercorriamo il lungomare coi 3 davanti , alla curva destra mi concentro e paaaammmm parto come uno schioppo in volata lunga andando a staccare i due soci e arrivando 4 della batteria ;-) ultimi 600 metri a 3'32"/km.
Finale 24'51" media 3'46"/km.





Arrivo poi equiparando i tempi dell'ultima batteria 31 esimo facendo meglio di 3 della batteria top , sesto MM45 in generale e 42 assoluto.

Un carissimo saluto a Silvano Pancani  visto prima della partenza e un augurio per una pronta guarigione.
Ti aspetto alla partenza al prossimo giro ;-)

Un' ottima serata. !

classifica

commento alla tappa

Pimpe

lunedì 21 maggio 2012

Giro podistico isola d' elba 2012 . Seconda tappa


E' la stupenda cornice di Porto Azzurro ad ospitare la seconda tappa del giro podistico che ha visto il giorno prima ( esattamente 16 ore prima... )  l'affermazione di Gesi in volata su Manfredini  ;

oggi [15/5/2012] sono il sole e il vento a caratterizzare la tappa.


Vi porto con me nel giro..
Prima di partire uno dei  massaggiatori (Luca) mi scioglie la parte posteriore, flessore , polpaccio sx e mi spalma un po' di crema anestetica sul ginocchio per permettermi di aver meno fastidio. Franchino ,il giorno prima, mi aveva rincuorato dicendomi che il tendine rotuleo e' quasi impossibile romperselo correndo, quindi se e' solo questione di dolore si puo' sopportare.
In effetti sulla linea di partenza dimentico il problema.
Ore 9.30 il via . Dal porto si percorre tutto il lungo mare per infilare la strada asfaltata che sale verso Rio nell'Elba. Salita , il primo km leggera poi la stessa diventa sempre piu' impegnativa specialmente dopo il bivio che ci porta verso la prima spiaggia , Reale.





Invece di scendere verso la stessa , saliamo ,sempre su asfalto, sino al chilometro 4,6 per poi svoltare su uno sterrato che ci lancia letteralmente sino al km 6 sulla prima spiaggia , Terranera col laghetto della miniera di ematite.


Passaggio veloce e risalita poi nuova spiaggia, Reale. Altro pezzo impegnativo , si sale su cemento per una collina molto ripida, e giu' di nuovo , ultima spiaggia, in tutti i sensi , Barbarossa. Da qua saliamo verso il Forte Longone , carcere di Portoazzurro. siamo al km 9. Adesso ultimo sforzo e giu su asfalto per tornare al porto dove sotto il gonfiabile Syprem si chiude la gara.
Percorro i 10,690 km in 48'51" ,47esimo , esattamente 51" in piu' dell'anno scorso ,stesso identico tracciato.
Ginocchio ok . Un po' troppa fatica sulle salite ma si sapeva..
La tappa odierna va a Manfredini che si porta in testa al giro approfittando anche di una caduta di Gesi sulla prima lunga discesa, secondo Boroni e terzo l'elbano Galizzi.




la classifica di tappa

il commento alla tappa

ciao
Pimpe

martedì 15 maggio 2012

Giro podistico isola d' elba 2012 . prima tappa

Eccoci al resoconto della prima tappa disputatasi ieri che ha visto i podisti competitivi e non cimentarsi con una classica del giro , la tappa Portoferraio - Enfola e ritorno.
Questa gara non e' molto facile in quanto chi non la conosce sbaglia quasi sempre ad interpretarla.
Il percorso non e' certo lo pseudo pianeggiante che illustrano le altimetrie ma si tratta di un continuo saliscendi con un discesone a meta' che porta alla spiaggia dell'Enfola.Al rientro poi si effettua il tragitto al contrario con salita dura e poi continui saliscendi. Interamente su asfalto per tutti i 12,560 km. porta un dislivello di +/- 335 m. 


Dopo un breve riscaldamento e un saluto ad amici e amiche mi porto in partenza . al via mi passano in 150 , ma dove vanno ? la strada sale subito e difatti dopo un km corso a 4'13"/km alcuni spavaldi iniziano ad essere recuperati da il nostro gruppetto. Io son partito con l'ultimo problema in sequenza cioe' il guaio al ginocchio sinistro, infiammazione al tendine rotuleo .... vabbe;' , mi da' fastidio soprattutto in discesa , dove penso di mollare leggermente...
La strada come vi dicevo e' tutta a saliscendi e costeggia la parte nord dell'isola battuta da un forte vento.
km 2 in 4'09"/km ,al terzo sempre in 4'09"/km recuperiamo ancora, quarto e quinto filano lisci col salitone (4'11" -4'25" ) poi c'e' la discesa per Enfola che affronto con prudenza. Son partito abbastanza adagio questa tappa mi ha sempre dato problemi invece sembra che questa volta sono abbastanza in palla..km 6 in 3'53".


Dopo il giro di boa riparto in salita , mi passa un podista che conosco da un paio di anni , qua al giro.Decido di seguirlo sale regolare e iniziamo a passare , dopo la salita  , altri corridori. km 7 in 4'31" , km 8 in 4'13" e km 9 in 4'17". al decimo passiamo ancora assieme in 4'09" tot 42'13".
Facciamo gli ultimi due dove prima in 4'02" poi in 4'10" affrontiamo gli ultimi salliscendi per poi chiudere la discesa in 1'47" e portare il computo metrico a 12,560 km corsi in 52'12" media 4'09"/km


Sono 45 esimo, pensavo peggio ... e sesto di categoria M45.



Poi vi raccontero' della tappa odierna di Porto Azzurro ;-)

ciao
Pimpe

sabato 12 maggio 2012

Giro Podistico dell'isola d' Elba 2012. Ci siamo..!


Ci siamo..

pettorale 215

sito ufficiale :   [news , classifiche ecc. ]

qua le classifiche chip by wedosport 

le 5 tappe (clicca qui )

Condizione mia: Diclofenac (voltaren ) compresse 100mg 2 volte al di dopo i pasti.. ginocchio sx malandato.
... gluteo in recupero..flessore sx stabile ..  solo il Pironx scommette su di me :-)))

Che sia un buon giro !
Pimpe

giovedì 10 maggio 2012

VB Giro delle contrade.


Martedi sera si e' corso il classico giro delle Contrade a Verbania Intra, nel salotto di Piazza Ranzoni. 520 podisti di tutte le eta' si son dati battaglia per le strette viette del centro storico , da piazza Ranzoni salendo sino alla chiesa di San Vittore per poi ritornare nuovamente in piazza. Nutrito il parterre de roi con grossi nomi sia in campo maschile che femminile.
La gara ottimamente organizzata ha avuto finalita' benefiche, l'intero ricavato derivante dalla quota d'iscrizione (5 euro) e' stato interamente versato all'A.V.A.P. di Verbania.

Inoltre e soprattutto era dedicata al nostro "Twergi" Claudio Piazza che ha deciso a gennaio di correre ai piani  alti (lassu') senza per altro pagare alcuni bottiglioni che aveva scommesso... ;-)


Dopo l'iscrizione e il numero 30 , un numero a caso datomi dall'interista Alfredo Fasolo :-) ,mi accingo ad un breve riscaldamento con un giro per le viette del centro con i compagneros soliti e non .
Ma il tempo corre anche lui ed e' gia ora di partire..
Per darvi l'idea e' come correre a montecarlo per la formula uno ..

Via alle 20 , prima curva , li davanti c'e' subito uno che vola ma per fortuna nulla di grave , via come i pazzi nelle viette , si sale per il primo dei 3 passaggi in piazza, curva controcurva, e' importante stare davanti per non venire imbottigliati. 800 metri e 'si passa per la prima volta in piazza, non ne ho e lo sento.. manca benza .. km 1 in 3:37..
Dico subito che se vi siete sentiti dei marziani , fly down , il garmin qua in mezzo segnava tot centinaia di metri in piu'.. la misura corretta dovrebbe essere di 5,6 km totali.. non 5,8 o piu'...
 


 Si risale per la prima volta sul giro lungo verso la chiesa di San Vittore, son gia imballato.. km 2 in 3'59".
Giu a picco a prendere la scia , c'e' molta gente che guarda incuriosita e applaude , veder 520 persone che ci dan dentro come i dannati nelle viette strette e' anche spettacolo...!!
Il terzo km e' ancora tirato 3'35" poco prima del secondo passaggio , ma la spia e' in rosso, mi passano il Gabri ,Marco Rossi , Morandi . Sono i continui rilanci di velocita' nello stretto a minarmi non tanto i tratti in salita , al termine del quarto arrivano Manuela Brizio e Francesca Marin  che mi passano ..km 4 in 4'04".. ancora 300 metri per scollinare e giu per l'ultima discesa , il quinto e' corso a 3'55"..
Ultimi 570 metri a 3'e46" di media ed eccomi sul traguardo.. finito... 57 esimo ..... 5,570 KM in 21'22" media 3'50"/km..





Molto meglio a Pedemonte.. Pero'... a parte la maglia Puma che mi passano all'arrivo , il Vanni mi comunica che ho vinto il bottiglione del Claudio !! non ci credo.... spettacoloooooo!!






Ottimi gli alieni Guzzon,Criseo,Clemente, Pironx  (in recupero) ...

Notevole e ottimamente organizzato il ristoro, la premiazione e un plauso all'instancabile speaker Alberto Pizzi  che ha commentato la gara .

Vi allego la classifica dei primi (qua)

gli articoli su podisti di Sandro Bottelli e Maria Muraro

le foto di CatchRun ( Costantino Pagani ) 





questo lo beviamo quando me lo dira' lui ..... ;-)) e so che me lo dira' !  BUTIGLIUN

Dimenticavo:



cartina e altimetria
ciao
Pimpe

lunedì 7 maggio 2012

Gamba d'oro a Veruno


Si e' corsa venerdi sera la gara di Veruno , tappa  del circuito gamba d'oro. Numerosissimi i partecipanti, ben 723  ....

Mi porto un po' in ritardo sul consueto in zona e cio' mi impedira' un sufficiente riscaldamento e massaggio della gamba sinistra in recupero , poche centinaia di metri di corsetta leggera e in fila....
Via preciso alle 20. Si parte salendo per il centro e successivamente giu a picco su asfalto a fianco della villa storica .
In prossimita' della clinica giriamo nel bosco e qua inizia il divertimento. Le pioggie dei giorni scorsi hanno reso la strada  un campo di fango e acqua, quel bel fango nerastro che ti cattura il piede e le mie A2 non sono molto contente... (km 1, 3'35") 

Si prosegue sempre nel bosco con le difficolta' del percorso.. km2 3'59" , sono messo bene , circa ventesima posizione. Per ora tengo , anzi mi avvicino ad alcuni partiti forse un po' allegri.. a meta' del km 2 inizia la salita e qua non ne ho proprio, non ho recuperato bene la gara di lunedi' che avevo corso forte.. Amen , salgo al mio passo e inizio ad essere ripreso.. le gambe sono legnose.. km3 3'59", la salita si impenna .. passa un gruppetto di 3 persone. In cima alla salita passo con la spia di riserva accesa, per fortuna si scende e mantengo la "perdita" al km 4 a 4'39".

Risalgo verso Veruno, prima con poca difficolta , km 5 in 4'23" , poi la pendenza si alza e altr 3 mi recuperano.. km 6 in 4'31".. poca roba , arrivo sul traguardo 29 esimo in 26'18" , percorrendo i 6,28 km alla media di 4'11"/km.

Non male ma  e' mancata la continuita';  pago certamente la stanchezza e un po' anche la tenuta allo sforzo che manca e cio' non e' bello ad una settimana da una gara a tappe ;-)

Vince Francesco Guglielmetti, secondo Gambetta terzo il fratello Guglielmetti Claudio ;-)
femminile : Lualdi , Benatti, Fossa.

l'articolo su podisti.net di Sandro Botelli

Ci rifaremo ;-)
ciao
Pimpe

giovedì 3 maggio 2012

Pedemonte bum bum


30/4/2012  Il caledario VCO in festa fa tappa a Pedemonte per il classico circuito della corrida pedemontana.
Tempo incerto, molta pioggia che pero' da tregua giusto per il periodo della gara.
Arrivo molto presto , per prepararmi bene, massaggio per un ora gluteo e flessore sx con arnica , intervallando a tratti di corsa leggera di riscaldamento.
Siamo circa 140 in partenza , il maltempo ha giocato contro, pero' ci sono grossi calibri in gara...
Via alle 20 , 3 giri del percorso , siamo subito in salita per un tratto breve ma ripido e stretto nelle viette della frazione. Prima di partire parlando insieme ad Andrea (Furio) che non correra' decido di andar cauto sia in salita che in discesa per poi "sparare" in piano , proprio per preservare la gamba sx da problemi. km 1 in3'49"..



Salgo bene e scendo senza esagerare ,difatti mi passano parecchi in discesa ma in piano son subito agganciato e sto a ruota..



Risalgo verso il traguardo km2 in 3'50" e passo con Gabriele la salita , scendiamo assieme e ci portiamo novamente nel  tratto in piano. km3 in 3'58" .



Via ancora si sale , arriva Marchetto che mi passa a salire.. il km 4 e' quasi tutto in salita ed e' il "piu' lento" a 4'08" . il quinto invece prende il tratto finale della salita e la discesa piu' il piano risultando il piu' veloce in 3'47" . Aumento ancora sono accodato ad un plotoncino leggermente srgranato ..
All'ultima curva arriva anche il Max Valsesia che mi passa tranquillo e va verso il traguardo dove davanti ho 4 persone ma , se fino ad adesso son stato calmo , non mi scatta la molla della volata , il compito e' stato svolto.. 15esimo in 22'22" i 5,72 km .. 20" in meno del 2011 con il percorso di poco allungato.. ottimo !



arrivo con inchino alla folla :-))

 

Grazie a Patty per le foto ;-)

IL PERCORSO
Vince Clemente , secondo Zeffiretti terzo Affabile , nelle donne prima Bottinelli , segue Cerutti Gio' , terza Rosselli.

Ciao
PIMPE