.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

martedì 29 maggio 2012

Giro Podistico Elba 2012 - il saluto dell' organizzazione


Pubblico il saluto dell'organizzazione Promosport ( Evio e Enzo )

23-05-2012

Una volta finita la festa non sia gabbato lo santo

Ora che ognuno di noi è tornato alle proprie realtà, non ci rimane che attendere la prossima edizione e lavorare perchè sia migliore di quella trascorsa.
Abbiamo atteso alcuni giorni prima di scrivere il pezzo di chiusura sulla 22^ edizione del Giro Podistico dell'Isola d'Elba perchè volevamo raccogliere tutte le nostre impressioni ed emozioni per poterle trasmettere sul sito in maniera che rimanessero in ricordo a voi e a noi.
L'attesa dei mesi che hanno preceduto l'evento, dobbiamo ammetterlo, non era tra le più tranquille, la crisi economica che stiamo vivendo, il calo generalizzato di partecipanti  in altre manifestazioni smili, la lentezza con la quale arrivavano le iscrizioni, non erano segnali positivi. L'ultimo mese prima del via poi avete accelerato notevolmente tanto da superare le aspettative sulle quali erano state fatte le nostre  previsioni.
Cosa è quindi la cosa che da 22 anni fa durare il Giro dell'Isola d'Elba e che lo fa essere il Giro a Tappe più partecipato d'Italia? Certamente l'ambiente  nel quale si svolge la gara a tappe  elbana è il biglietto da visita più importante e trainante, ma, come più volte ci è stato detto, la familiarità e la qualità con la quale vengono accolti i nostri atleti sia, dall'organizzazione che dalle strutture alberghiere, la bellezza dei percorsi scelti e l'impegno e la passione  della Promosport a far si che tutto possa procedere organizzativamente nel migliore dei modi, consente che lo zoccolo duro resista e continui a segurci.
Ne sono passati di anni da quel 1991, allorquando per la prima volta prese il via la prima tappa del 1° Giro Podistico dell'Isola d'Elba. 
Alcuni di quei partecipanti sono stati testimoni diretti per 22 volte, come i due organizzatori, e insieme a noi hanno vissuto le nostre preoccupazioni,  in silenzio,   esortandoci ad andare avanti anche quando le tentazione di dire basta era tanta.
A loro si sono aggiunti via via nuovi amici e nuove amiche che hanno fatto del Giro dell'Isola d'Elba l'appuntamento fisso per trascorrere una settimana di sport e vacanza da passare insieme alla famiglia in uno dei posti più belli d'Italia.
Siamo "invecchiati" insieme ad alcuni di voi, i capelli da neri sono diventati bianchi ma la voglia di soddisfarvi è rimasta tale e quale a  quella che avevamo nell'Aprile del 1991.
In questi anni di cammino insieme ad Angelo Re e Daniele Lotti i veterani in assoluto,  abbiamo conosciuto Carlo Durante, Michele Marescalchi, Bouzid Riddha, il primo vincitore insieme a Silvana Acquarone,  Fausto Innocenti il plurivincitore, il prete volante Don Torresani,  Dina Donini,  Ilaria Bianchi, Laura Fogli, Ornella Ferrara,  Nadia Dandolo, Gianni Vaccari, il Pimpe, abbiamo avuto la fortuna di incontrare e conoscere personaggi quali Franco Bragagna, Walter Brambilla, Fulvio Massini, Roberto Brighenti, e sopratutto voi,  gli oltre 12.000 atleti e atlete che  hanno corso sulle strade dell'Elba grazie al Giro Podistico.
Abbiamo avuto la preziosa collaborazione di Bruno Ceccarini, di Simone Scè, nel nostro cammino ci hanno accompagnato  aziende quali Mizuno, Le Coq Sportif, Saucony, Elleffe, Syprem, Adidas, Inkospor, Acqua dell'Elba, Locman, abbiamo conosciuto Bobo, Aldo Allori, Antonio Schiavone,  per la prima volta abbiamo portato sull'Isola di Pianosa, l'isola del diavolo, 1000 persone a correre una tappa del Giro.
Ecco, amici podisti e amiche podiste,  dopo questa carrellata di nomi e di ricordi vi promettiamo di non scordarci di voi, delle cose belle e brutte vissute, affrontate e superate con voi ne faremo tesoro e soprattutto vi promettiamo di continuare a impegnarci perchè il nostro Giro Podistico sia sempre di più il vostro Giro Podistico.
Il nostro desiderio è quello di rimanere "comunque" in contatto, attraverso i due gruppi di Facebook realizzati appositamente  " Giro Podistico Isola Elba"  e "quelli del Giro Podistico dell'Isola d'Elba"  possiamo continuare a tenere vivo l'interesse per il Giro Podistico dell'Isola d'Elba, a mantenere attivi quei contatti personali che nascono in manifestazioni dove il rapporto umano non si esaurisce nell'arco delle 24 ore.
 Insomma non vogliamo  che.... finita la festa, gabbato lo santo!
A presto.
Evio e Enzo

PIMPE

2 commenti:

mjaVale ha detto...

cinquantatreesimo... con la lista infinita DOPO di te, mi pare "WOW"!
siccome ora vado a leggermi a ritroso i racconti delle tappe, tra poco scoprirò se ti sei pure divertito... :)

Pimpe ha detto...

@mjavale: eheh, il giorno prima ero 43esimo poi mi son rovinato con la tappa piu ' lunga che avevo disegnato io l'estate scorso.. in 30 secondi ci sono poi 7 posizioni, non mi lamento .. mi son divertito un sacco..!! peccato perche' una settimana e' volata.............