.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

domenica 28 settembre 2008

SUL LAGO DORATO ......


E 'iniziata cosi' in maniera un po' scaramantica , con un the al bergamotto (early) come il 27 luglio a NYC, il profumo mi riporta indietro e mi ricrea le motivazioni che questa volta sembravano mancare ..

come scrivevo nei post precedenti non conoscevo le mie reali possibilita' ,dubbioso soprattutto sulla tenuta dei 21 km ..alla fine ho deciso per un'andatura di 4'05" al km ed ho stampato ,venerdi, per il polsino il foglietto promemoria coi tempi.. :-)..

La sera avevo con cura preparato la borsa con diversi capi dalla canotta alla maglia tecnica a maniche lunghe perche' il sabato era stato una giorno freddo e grigio che ci aveva proiettato nella parte piu' malinconica dell' autunno lasciando alla domenica mattina la scelta definitiva sull'abbigliamento..

Inoltre alle 3:05 di stanotte ,dato che ero e sono reperibile per l'azienda , una telefonata inutile mi aveva svegliato e a riaddormentarsi c'e' voluto un po'...

Poi questa mattina dopo la sveglia (7:20) e il rito del the' son partito per Gravellona dove un pallido sole faceva capolino dalla sponda lombarda del lago maggiore e mi faceva pensare a quello che poi ho adottato .. canotta e calzoncini !!

Arrivavano intanto i podisti che animeranno le gare sia la mezza che le due non competitive di 10k e 4k .

Ma veniamo alla gara.

Incontro il mio amico Cagli che col Gianni e due amici mi propongono di rimanere in gruppo con loro .. io gli ho spiegato che volevo mantenere un'andatura intorno a 4'05" e loro, dicendomi che mantenevano piu' o meno 4 al km, mi invitavano a provare quell'andatura..

alle 10 puntuale il via , subito caratterizzato davanti a noi da un paio di podisti che ruzzolano a terra .. niente di grave per fortuna e si attacca...

(io col 214 primo in basso a destra)

il via e' sempre veloce difatti il primo km lo percorriamo in 3:53 ed e' in leggera salita.. poi passata la rotonda principale di Gravellona procediamo verso la zona industriale 2km 3:57 , 3km 3:51 stiamo andando troppo forte per me ,specialmente nell'ottica dei 21km e poi questa non e' una mezza semplice.. decido di mollare leggermente 4km 4:07 ,mantenendo a vista i 4 leprotti piu' avanti..5km 3:56 naaaa... 6km 4:06 ok .....7km 4:05 usciamo dalla zona industriale e ci immettiamo sulla statale verso Feriolo (salitella) che attraversiamo percorrendo una stretta stradina in discesa che invoglia ad allungare 8km 4:12 , ingresso al campeggio e via verso il 9km 4:13 .. arriva il primo campanello della fatica.. al 10km 4:12 poi ci immettiamo sulla strada per Mergozzo iniziando il lungolago circa all'11km 4:13 dove seguo una linea immaginaria che mi porta a tagliare le curve... 12km 4:07, 13km 4:09 , 14km 4:10 poi entriamo a Mergozzo dove dopo la piazza ci aspetta una breve salitella stronca gambe ,ricordata da Franchino nei giorni scorsi, passo abbastanza indenne e mi accingo ad uscire da Mergozzo 15km 4:18 ,ho perso poco rispetto a km precedenti..

sulla strada che ci riporta a Gravellona recupero un po' di energia 16km 4:08 , 17km 4:10 fino a giungere al 18km 4:23 sul ponte del Toce ..qua la leggera crisi che mi ha portato a percorrere sia quest'ultimo che il 19km a 4:23 .. e' brutto quando pensi di non farcela a prendere il tuo obbiettivo ,ti senti smarrito e vai in crisi mentale... poi pero' reagisco con un leggero recupero nell'abitato di Gravellona dove calcolavo che anche se correvo a 5 al km sotto l'ora e 30 oramai ci arrivavo..

al 20km 4:17 (1:23:00) oramai era fatta.. da lontano si vedeva il traliccio della telefonia dello stadio il muro era minato e pronto a saltare..

racimolando le energie ultime e, grazie all'incitamento del pubblico sul percorso, ho leggermente allungato , il cartello dei 500 metri all'arrivo ,poi l'ingresso allo stadio per il giro di pista finale, il presidente ai 100 metri all'arrivo mi batte un cinque..100 maledetti ultimi metri , con un concorrente davanti.. mi piazzo in mezzo e allungo ,100 maledetti o benedetti metri ,passo secco chi mi precede e arrivo al finish !

1:27:31
questo e' il tempo ufficiale !
123 esimo su 790 . (4:08,9 di media)
le classifiche

circa 4 minuti in meno rispetto a new york il 27 luglio , ma la c'erano stati problemi di traffico.. :-)
sensazioni buone...
errori: seguire il gruppo alla partenza sicuramente mi ha un po' minato le energie..
parecchie persone che conosco hanno avuto problemi derivati da una forte partenza.. lo stesso gruppetto ha mollato nel finale arrivando con solo un minuto circa di vantaggio sulla mia prestazione..



(furio all'arrivo)

qua trovate la descrizione della gara di Furio che ha ottenuto il suo di personale 1.20!! grande!

Volevo comunque ricordare che non e' una mezza facile .. questa ti stronca piano piano
PROVARE PER CREDERE ... ALLA PROSSIMA EDIZIONE ;-)

Chiudo facendo i complimenti all'organizzazione della gara ( A.S.D. G.S. GRAVELLONA) che anche quest'anno ha ottenuto un successo di partecipanti ! 790 iscritti !

il commento di onemaraton

ciao
PIMPE

IL MURO E' CADUTO .....!

1:27:31 ufficiale .
MEZZA MARATONA DI GRAVELLONA TOCE

seguira' post con dettagli
ciao
PIMPE

venerdì 26 settembre 2008

IMPRESSIONI DI SETTEMBRE

prendo in prestito il titolo di questa canzone della pfm per descrivere il mio stato..

Domenica c'e'la mezza .. sono pronto ? non lo so..!

ma ultimamente le gambe rispondono meglio della testa, sembrano dire :" tu stai buono che ti portiamo noi .." !!

domenica scorsa mantenendomi sotto il 90% dello sforzo max il risultato e' stato ottimo, ma sono un po' dubbioso sulla tenuta dei 21 km...

Andiamo a sensazione ,senza partire a palla ,poi si vedra' .. c'e' sempre Trecate il 26 ottobre come appello...!

ciao cari

PIMPE

QUOTA 800 ALLA 1/2 DI GRAVELLONA..

Il segretario Mauro Soggia mi comunica che abbiamo raggiunto a questa mattina gli 800 iscritti !!

Evvai.....!

PIMPE

mercoledì 24 settembre 2008

DOVE ANDATE DOMENICA 28 SETTEMBRE?

Visti i numerosi appuntamenti volevo sapere dove andate a correre domenica 28 settembre.
Leggendo di corsa vari post ricordo questi..

C'e' l 'appuntamento dei blog runners a Colonna (Roma) , chi c'e' ?

La mezza di Gravellona Toce , presenti io e Furio e ?

La maratona del lago di Garda

La Milano Pavia ecc. ecc. (Linus)

dove siete blog runners??

ciao
PIMPE

lunedì 22 settembre 2008

CROSS DI PETTENASCO

Un successo per l'organizzazione Pizzi & c. con la Cover protagonista di una bella giornata sportiva.Presenti alla manifestazione Moreno Morello , inviato di striscia e Gennaro (Genny) Di Napoli.
Il duatlhon sprint e' stato vinto da Luciani Stefano che difendera' i colori nazionali al mondiale di Rimini sabato prossimo.
Il cross e' stato vinto dal fortissimo MATVIYCHUCK VASYL della Cover 21'38" ,reduce da Pechino, secondo TOCCO LUCA 21'47"cover ,terzo JHON KAMINDO cover 21'59 su una distanza di 7,5 km circa.

io sono arrivato 50 esimo in 27'43" senza andare al max.. (p.s. la classifica porta 28'13" ma e' il tempo di quello dietro.. han ciccato ... avevo dei dubbi ma essendo arrivato con la Fede Cerutti sia il suo tempo che il mio orologio mi hanno confermato i 27'43" ) .

questa settimana scarico per la mezza di domenica a Gravellona....


(Moreno Morello , Il Pimpe e Gennaro Di Napoli.)

aggiungo il commento di Ivo Casorati

21 settembre 2008 - 33° Cross d’Autunno Il Piccolo Principe…di Pettenasco
Vasyl Matviychuck vince il 33° Cross d’Autunno; Peretti prima tra le donne
Era il favorito: non ha deluso le attese. Il Piccolo Principe Vasyl Matviychuck ha vinto meritatamente la 33° edizione del Cross d’Autunno, imponendosi al termine di una gara condotta quasi tutta in testa: solo all’inizio del nuovo percorso che comprendeva l’intero, magnifico lungolago di Pettenasco, c’è stata bagarre nelle prime posizioni, con gli atleti del Running Team CO-VER MAPEI, giunti in gran numero, a dettare il ritmo. Poi, circa a metà gara, Vasyl, reduce dalla maratona olimpica di Pechino dove si è classificato 27°, ha salutato la compagnia concludendo la propria prova in 21’38”.
Dietro di lui si segnalava uno splendido Luca Tocco, capace di sopravanzare tutti gli altri avversari e di classificarsi al secondo posto in 21’47”. Buon 5° posto per l’atleta di casa Mauro Bernardini, che ha concluso davanti all’altro ossolano Alessandro Turroni.
In campo femminile vittoria, come da pronostico, per Melissa Peretti (Running Team CO-VER MAPEI): la piemontese ha ben presto espresso un ritmo insostenibile per le avversarie, chiudendo in 24’21”, davanti alla giovanissima Valeria Roffino (Runner Team 99 Volpiano), che ha chiuso in 25’06”, e a Valentina Tagliabue (SG Comense), terza in 26’21”.
Buona la partecipazione dei podisti, con 107 partenti, e grande successo di pubblico che ha potuto assistere a un bel pomeriggio di sport e spettacolo grazie alla presenza di un simpaticissimo Moreno Morello, l’inviato di Striscia la notizia che, insieme a Genny Di Napoli e ai due speaker ufficiali Alberto e Gian Paolo Pizzi, ha intrattenuto e divertito gli spettatori, tra i quali era presente anche il commentatore RAI Franco Bragagna.
Grande successo di partecipazione anche per il duathlon, con circa 60 atleti e vittoria in campo maschile per Stefano Luciani e in campo femminile per Dina Braguti.
In totale quindi ieri circa 200 atleti (compresi i partecipanti delle gare giovanili) si sono dati battaglia sulle rive del Lago d’Orta, a riprova della vitalità di questa manifestazione giunta ormai alla 33° edizione, e che sin da ora annuncia ulteriori grandi novità per il prossimo anno. Ricordiamo che il Cross d’Autunno era valido per il Trofeo delle Due Regioni ed stato è organizzato da Atletica Omegna e Cusio e Running Team CO-VER MAPEI, con la preziosa collaborazione del Comune di Pettenasco, e per le gare di Duathlon, dell’ASD Los Tigres.

(la partenza)

Arrivederci nel 2009!
Ivo Casorati

domenica 21 settembre 2008

Grandi ! Alessandro e Stefano alla mezza di Monza

MEZZA DI MONZA 2008

(stefano 309 , alessandro 209 )

Lo avevano dichiarato due mesi fa sul traguardo di Battery Park a chiusura della NYC Half Marathon e sono stati di parola: i "new yorkers" Alessandro e Stefano già da quella domenica di fine luglio nella Grande Mela avevano nel mirino la Mezza di Monza. Il primo era intenzionato a scendere sotto il suo personale di 1h39´, il secondo aveva in animo di attaccare il tempo di 1h35´.
Oggi, a due mesi dalla trasferta oltre Atlantico, le dichiarazioni hanno trovato il vaglio implacabile della strada e sono state confermate in maniera eccezionale: Alessandro ha stabilito il suo nuovo personale sulla Mezza Maratona, 1h37´34", stracciando il precedente e abbassando di oltre due minuti il tempo fatto registrare a New York; Stefano ha fissato il crono su 1h34´03" a soli otto secondi dal suo miglior tempo sui km 21,097.
Le ottime prestazioni dei due runners sono state certamente favorite dal clima ideale di domenica 21 settembre: 17 gradi alla partenza e un sole che via via ha scaldato i concorrenti senza però togliere loro fiato e potenza. La vera energia di questa giornata di fine estate è stata invece quella degli oltre 2500 iscritti alla Settima Edizione della Mezza Maratona di Monza, ormai classico appuntamento per chi ricomincia la stagione dopo la pausa estiva. Quest´anno la gara monzese ha stabilito il record di oltre 2200 atleti giunti al traguardo. Tra gli uomini ha avuto la meglio Francesco Bona, atleta dell´Aeronautica Militare, con il tempo di 1h06´11", davanti a Danilo Goffi, tesserato per i Carabinieri, che ha terminato la gara in 1h08'20". Il terzo gradino del podio, in 1h09´18", se lo è aggiudicato Corrado Mortillaro dell´Atletica Gonnesa.
Ma la prestazione più sorprendente della giornata è stata senza dubbio quella di Elisa Desco, dell´Atletica Valle Brembana, neocampionessa europea di Corsa in montagna, che ha vinto la sua prima Mezza di Monza in 1h12´43", con il nuovo record femminile del percorso. Sul secondo gradino del podio Lucilla Andreucci, atleta della Forestale e grande interprete della maratona femminile italiana, in 1h18´41"; terza l´americana Christie Backman in 1h19´27".
I nostri due atleti si sono piazzati rispettivamente al 531° posto (Stefano) e 744° posto (Alessandro), entrambi comunque nel primo terzo della classifica.
Stefano è partito cercando di mantenere il ritmo di 4´30", è passato molto veloce ai 10 km (tempo di 44´07" alla media di 4´26" a km) ma ha tenuto duro fino alla fine, chiudendo alla media di 4´28" a km. Alessandro è stato più cauto rispetto al compagno ma molto più audace rispetto alla partenza di Central Park: passava il controllo dei 10 km in 45´59" alla media di 4´37" e teneva il passo fin sul traguardo andando a chiudere in 4´38" di media.
Grande la soddisfazione di entrambi i corridori all´arrivo ma per i due questo è stato solo l´inizio: hanno ricordato che siamo comunque nel mese di settembre, periodo iniziale delle corse su strada, che la condizione non era certo ottimale e che il percorso del Parco di Monza presenta diversi strappetti spacca-gambe.
Entrambi hanno dato quindi appuntamento alla Mezza di Cesano Boscone il 2 novembre prossimo per limare ulteriormente i tempi fatti registrare oggi. Se il buongiorno si vede dal mattino, nella stagione 2008/2009 ne vedremo delle belle!

A Stefano e Alessandro i miei complimenti e quelli degli altri newyorkers !

PIMPE

sabato 20 settembre 2008

Gamba d'oro - ultima serale

ultima gara serale del circuito Gamba d'oro a San Maurizio. (Novara)
circuito di circa 3 km (meno..) da percorrere 2 volte con saliescendi completamente su asfalto.
Ho scelto di star tranquillo dato che la settimana non e' andata molte bene e poi le ripetute sui mille di mercoledi' mi hanno appesantito le gambe ..

comunque sui 400 iscritti , 24 esima posizione in 19'41" ..
Gara vinta da Ouhkrid su Ndaysenga .
Ottimo quarto posto di Massimo Valsesia classe 1961.
Donne: Valentina Mora ha impressionato per l'ottima condotta di gara !

Domenica cross d'autunno a Pettenasco.
http://www.oleggio2000.it/A4%20Cross_Autunno08.pdf

ciao
PIMPE

martedì 16 settembre 2008

IL LENTO....DEMOTIVANTE

questa sera ho corso un lento rigenerante.. di un'ora a Gravellona partendo dallo stadio e seguendo la riva del toce in un percorso piacevole se non che dopo circa mezz'ora si e' quasi spenta la luce ,nel senso che la stanchezza mi ha assalito e ho faticato parecchio a tenere un ritmo sufficiente per chiudere il lento in un'ora... (un po attapirato..)

Inoltre le scarpe nuove, Mizuno Fortis, non mi danno un'ottima impressione, un po' ciabattone , molto dure come suola , fanno un rumoraccio mentre corro ... forse perche' sono ancora nuove (circa 60 km ) e quindi non hanno ancora forma ecc.. provero' a tenerle ai piedi per tutta la giornata .

Poi domenica dopo il giro di 50 minuti mi son trovato con una vescichetta sul 4 dito del piede sinistro, in alto e la parte iniziale dell'unghia del pollice un po' rossa dallo sfregamento con la scarpa.. il numero e' sempre il 42 come tutte le altre Mizuno.. li ,puo' darsi siano state le calze miste all'acqua piovana , probabile.. questa sera ho allargato un po' la pianta e sembra nessun problema..!

Rientrato allo stadio ho eseguito un paio di allunghi e un 100 metri in 13 secondi ( il vecchio amore non si scorda mai.. )

ciao
PIMPE

lunedì 15 settembre 2008

VERONA - BOSCO NUOVO

ospito volentieri il racconto della corsa di Stefano. ciao ;-)

Dopo anni di assenza, domenica 14 settembre tornava in calendario la Verona - Boscochiesanuova, storica gara podistica sul territorio dei Monti Lessini, indicata dai più come ottima preparazione alle maratone autunnali. L'impegno prevedeva infatti 32 km complessivi con partenza sotto l'Arena di Verona (a 60 mt. sul livello del mare) e arrivo in piazza a Boscochiesanuova, a 1.091 mt. di altitudine.Le cifre del dislivello totale dicono già molto di quale sforzo muscolare abbiano dovuto sopportare i 366 corridori che si sono schierati al via alle 9 di mattina in piazza Bra. Ma non spiegano tutto: gara dura doveva essere e gara dura è stata, dall'inizio alla fine. Gli organizzatori, infatti, hanno pensato bene di inserire lo strappo delle Torricelle (2 km di ascesa per complessivi 110 mt. di dislivello) già al secondo km di gara; in discesa veniva poi affrontata la 'Castellana', strada panoramica tutta ricoperta di pavé e ciottolato. Il mix provvedeva da subito a frazionare il gruppo, il resto lo faceva il clima implacabile: pioggia fin dalla partenza, folate di vento freddo man mano che si saliva in quota. In piazza a Bosco il termometro segnava 7 gradi e più di un corridore è giunto al traguardo con i muscoli intirizziti dal freddo.I runners si mostravano però tenaci, più forti anche del clima inclemente: solo 4 sono stati i ritirati, tutti gli altri sono giunti fino in fondo, anche a costo di percorrere camminando i 13 km della salita finale che partiva da Bellori e saliva a una pendenza media del 6,5% fino a Boscochiesanuova.La vittoria è andata a Emanuele Zenucchi, capace di mantenere un ottimo ritmo di 4'06' a km e di chiudere in 2h11'04'.



Tra le donne, prima a passare sotto lo striscione d'arrivo è stata Chiara Pacchiega, col tempo finale di 2h42'34' al ritmo di 5'05' a km.Per la cronaca, il vostro cronista ha chiuso al 188° posto in 3h12'46', un secondo sopra i 6' a km. Grande comunque la soddisfazione di arrivare in fondo. Nelle prossime settimane capiremo se la fatica è stata utile per migliorare le prestazioni sulla Maratona.

(stefano)

venerdì 12 settembre 2008

GARE ,GARE ,GARE e ..volare!!

Vi aggiorno con questo post sulle mie ultime sortite da runner della settimana in corso dedicata soprattutto al recupero mentale piu'che fisico, settimana che ha grandemente risposto alle mie domande sul migliorarsi ecc..

Domenica e' iniziata malissimo, uscito per correre a Stresa ho notato che , nel parcheggio, l'auto dei simpatici personaggi che popolano la via dove abito aveva nuovamente una gomma sgonfia..
Visto il caos successo a dicembre gia' temevo una nuova rissa.. per fortuna non essendo stata parcheggiata sull'aiuola non hanno potuto incolpare me della cosa . Purtroppo tutti intorno dobbiamo sopportare questa famigliola di str...i !

La gara di Stresa ,l'ho vissuta male, poi era troppo corta, sali e scendi ecc ; non mi e' piaciuta anche se non ho corso male.. 18'50" sotto i 5 km...

Martedi' invece ottima gara a Borgomanero dove eravamo in 866 !!

Circuito cittadino di esattamente 4,650 metri (gps)
Li dopo un buon riscaldamento sono partito ,per fortuna davanti, ed ho corso bene , anche se son partito molto forte , sotto i 3'30"...
Alla fine 17' 30" , 3'45" di media e 65 esimo posto.. !con i complimenti del mio amico Cagli che mi ha visto in forma.. sono arrivato con persone molto forti e questo e' un indice di miglioramento , oltre al tempo ;-).

Parlando con un mio compagno di squadra ,Scesa Roberto, abbiamo capito che sono partito un po' forte e che sarebbe meglio la prossima provare ad usare un po' di prudenza per poi uscire nel finale se la condizione lo permette..


da LA STAMPA
La solita «fiumana» di concorrenti. Alla corsa dei tortellini di Borgomanero si sono presentati in 866, record stagionale per Novara e VCO, ma non assoluto perchè lo scorso anno, sempre a Borgomanero, gli organizzatori ne contarono 928. Nella stessa serata, però, si disputava a Lumellogno anche una tappa del Grand Prix dei quartieri novaresi che ha trattenuto quel centinaio di concorrenti che non hanno consentito di sforare quota mille. Per gli organizzatori del G.S. La Cecca, da Giovanni Santoro e Gianni Cantoia, è stata comunque una grossa soddisfazione registrare tanti «cartellini». C’è da dire che la «Straborgo» offre, oltre a un eccellente ristoro post corsa, anche un notevole monte premi ai soliti noti, il più veloce dei quali è stato Stefano Luciani. Il giovane triathleta locale, rintuzzato il tentativo di Francesco Guglielmetti, primo al traguardo volante, ha impresso ai rivali un ritmo sostenutissimo chiudendo con un tempo inferiore ai 15 minuti: il tracciato, molto scorrevole, misurava 4650 metri. Alle spalle di Stefano si sono piazzati Francesco Carrera (Cus Torino) e Max Montagnoli, saronnese. Poi, nell’ordine, Pietro Marzano, l’eterno Maurizio Testa (47 anni, di Borgosesia), Sergio Prolo, il verbanese Giuseppe Affabile, il citato Guglielmetti, di Prato Sesia, Stefano Demiliani (Co-Ver) e Gabriele Zeffiretti. Tra le donne successo della «azzurra» triverese Valentina Costanza su Simona Baracetti, terza la giovane borgomanerese Federica Cerutti, quindi Loretta Giarda, Gisella Bendotti, Sofia Canetta, Mariella Sola Cerutti e Gisella Campolo. Under 17: Alex Cavigioli e Michela Gnoato. Under 14: Riccardo Pagani e Alice Sogni. Primi «avisini»: Omar Morea e Gabriella Gallo. Gruppo più numeroso la Podistica Arona con 92 concorrenti. Una sola lamentela dai concorrenti «ritardari» che rimangono in fila prima del traguardo: «L’attesa è troppo lunga, si è sudati e si rischia qualche malanno . Basterebbe classificare solo i primi 50. Arrivare 526 o 712 in una corsa tanto breve che differenza fa?» .S.BOT.


GIOVEDI sera gara alla madonna del boden di Ornavasso.

Qua invece eravamo in 500 circa, presenti molti atleti forti delle province di Verbania e Novara,
questa gara tradizionale, molto bella, si e' svolta sul circuito interno ad Ornavasso con 2 salite, una breve e una piu' lunga che porta verso il santuario del Boden dalla quale la corsa prende il nome.

Il via dalla piazza alle 20 per poi percorrere una strada parallela al fiume toce per circa 3,5 km fino a ritornare per il primo passaggio in Piazza .Partito stavolta prudente, ma sempre forte , sono rimasto proprio con Roberto che mi ha fatto da limitatore di" entusiasmo da partenza".Poi da qui la prima salita non molto lunga e impegnativa ma che provava gia le energie dopo la partenza..sempre in gruppetto ma ottimo perche' viaggiavo con certa gente che non pensavo di vedermi a fianco.. (avete presente le facce del tipo "ma cosa fa questo qua qui davanti ??"..SCHERZO..)

La discesa mi aveva fatto pensare che forse non si saliva al Boden percio' ho allungato un pelino.. ma poi giunto in fondo invece di tornare sul rettilineo gia percorso al via , venivamo rimandati verso il Boden.

Difatti 400 metri dopo iniziava la salita (circa un km) affrontata in gruppetto .. 100 metri visto che ero davanti a "far da riferimento" mi e' scattato il gene della follia ...
Son partito tipo corridore ciclista che scatta sul Pordoi :-) e via ad una volta e mezza quelli dietro , che avran pensato , "questo non e' normale" (anch'io l'avrei fatto..) ; oh , ma ce n'era..!!

100 200 400 in allungo in salita fino a raggiungere Marco dell Arona che aveva un buon vantaggio ; ho tenuto benissimo il ritmo fino in cima e poi giu per la lunga discesa fino al traguardo,sempre in piazza, dove giungevo 33 esimo.. in 22'38" i quasi 6km del percorso( calcolando la salita ,ottimo) e calcolando che sono arrivato davanti a signori corridori , ancora meglio..!
Per la cronaca ha vinto Mauro Bernardini (cover) su A.Fasolo, terzo Sorrenti..
Donne : Maestroni,Cerutti Federica e Durante .

Il lavoro paga sempre...!

SON CONTENTO RAGA'!!!



Il primo passaggio in piazza

da domani si riattacca con la preparazione della mezza...lunghi lenti e scarico...!!

CIAO

PIMPE

lunedì 8 settembre 2008

settimana dal 1/9 al 7/9

lunedi 1 - Riposo
martedi' 2 - CL 12km in 59' (4'55" al km)
mercoledi' 3 - 2k risc + 3k in 12' 30"(12'47")+ 3x400 rec 1' (1'30"-1'16"-'1'27")
giovedi' 4 - Riposo
venerdi' 5 - 2k risc+ 5x400 rec1'30"+1k a 6'+ 2k a 4'05"+ 1k a 6'+5x400 rec1'30"
(1'23-1'20-1'21-1'21-1'19) 2k a 3'55=7'50" (1'18-1'25-1'19-1'22-1'20)
sabato 6 - Riposo
Domenica 7- gara Stresa meno di 5k... in 18'50"

stefano, io , il moretti su un taxi a NY (foto Davide)

giovedì 4 settembre 2008

Migliorarsi...si ma...

l'altra sera dopo aver parlato di tempi con Giancarlo mi e' emerso nella mia testolina un dubbio..
ma come fai a sapere se sei migliorato ,se vai piu' forte di prima su una determinata distanza?esempio : si parlava del tempo sui 10k per poi ricavarne le varie andature previste sul medio ,sul lungo, il corto veloce ecc..

io penso di essere ,attualmente, intorno ai 40 minuti..
per migliorare ad esempio su questa distanza quali sono gli allenamenti specifici ?
e sui 5k ?
come fai gia in allenamento a capire che vai piu' forte ?
ma soprattutto , finito il ciclo di allenamenti previsto , solo una gara sulla distanza (precisa) mi puo' dare il riscontro ,e cosi' ricalcolare le nuove andature...

sembra un discorso banale, ma se rispetti le velocita' date in tabella (es. 5x400 a 1'30") non sai se puoi gia' farle a 1'16"...

urgono suggerimenti...!
ciao
PIMPE

P.S. la mezza di Monza non la corro , perche' non amo (a Monza) le mezze ..misure... :-)