.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

domenica 31 agosto 2008

settimana dal 24 al 31 agosto

domenica 24 : LL 12KM in 52' (andatura tranquilla)
mercoledi' 27: gara 5,3 km saliscendi 21' 18" - 25esimo
giovedi 28: LL 16KM asfalto lungo lago 1h 18' 07"
sabato 30: 4KM in 16'43 (~ 4'10" ) + teorici 5x400 in 1'30" rec 2' : reali (1'27"-1'26"-1'21"-1'16"-1'18")
domenica 31 :CM 10km 44'49" (4' 29")

in tabella...
bye
PIMPE

venerdì 29 agosto 2008

mizuno fortis

eccole ...
provate ieri sera alle 17:30 in un lungo lento di 16km in riva al lago.. nessun problema di appoggio ,tendini , o altro..
penso un ottimo acquisto...




Colour Code Weight Size
Silver/DivaBlue/DressBlue 08KN810 27 310g 7-13,14,15


AW08 Wave FortisComposite Parallel Wave in poliuretano con inserti in nylon mesh per migliorare l’ammortizzamento.Elastometro ammortizzante e assorbi-shock posizionatonell’avampiede.Polimero leggero, reattivo, con ammortizzamento dalla lunga durata.La più resistente gomma al carbonio che permette una maggiore duratae trazione.Traspirazione e comfort della tomaia.Soletta anatomica rimovibile.

mercoledì 27 agosto 2008

COME PROMESSO... la mia compilation...

premetto che non faccio uso frequente anzi , quasi mai, di ipod per correre, vi illustro la mia compilation " allenamento 15 km"...
rimango a disposizione per suggerimenti e magari, perche' no, per la creazione di una compilation comune a tutti noi blog runners...
Zio Linus , se leggi, mandaci dei suggerimenti...

learning to fly- pink floyd
david bowie - heros
every breath you take - police
Bruce Springsteen - Streets of Phila
David Bowie / Rebel Rebel
Run to You - Bryan Adams
VIDEO KILL THE RADIO STARS
Frankie Goes To Hollywood - Born to run
Lynyrd Skynyrd / Sweet Home Alabama
Walk This Way - Aerosmith
comfortably numb
Born to Be Wild
Sei Nell'Anima - Gianna Nannini
Sunday bloody sunday - U2
Walk On The Wild Side - Lou Reed
Robbie Williams - Misunderstood
Ligabue - Una Vita da mediano
Smells Like Teen Spirit - Nirvana
Aha-Take_on_me
TERMINAL FROST - Pink Floyd
Seven Nation Army - The White Stripes Elephant
Lost - Michael Bublé
L-O-V-E - Joss Stone
TWO YOUNG LOVERS intro THE CAROUSEL WALTZ - Dires Straits



la navetta per l'aeroporto JFK "adescata" al Pub Irlandese sulla settima... (foto di Davide)

martedì 26 agosto 2008

STANCO ? (oggi si'..)

Rientrato dalle ferie mi sono accorto di essere piu' stanco ..
Inoltre mi fanno male entrambi i tendini delle caviglie ; per questo problema mi sto muovendo nell'acquisto di scarpe d'allenamento molto ammortizzate (Mizuno Precision 8) che ordinero' da Koala sport a breve...
in questi giorni mi sono allenato il 21/8 con 5k - il 22/8 con 35' minuti di misto , e domenica 24 con 52'( 11K circa) in piano sul lago..
domani si riprende con un lungo di 16k ,speriamo nelle caviglie...!

ciao
PIMPE




oh.. Paula..

domenica 24 agosto 2008

venerdì 22 agosto 2008

GRAZIE ALEX

MERAVIGLIA D' ORO




PECHINO - Questa volta, Alex Schwazer non sbaglia niente. Quando parte, a 5 chilometri dall'arrivo, non ce n'è più per nessuno. E' suo l'oro della 50 chilometri di marcia. E' il settimo per la spedizione azzurra che temeva di averne perso il sapore ed è il primo grande successo internazionale (dopo due bronzi mondiali) per questo ragazzo ventiquattrenne di Vipiteno che è entrato nello stadio olimpico piangendo e ridendo insieme, con un dito alzato in segno di trionfo e, poi, dopo l'arrivo, si è chinato a baciare la pista. Quindi, il giro del "Nido" con la bandiera italiana, un tuffo sui materassini del salto in alto e ogni altra pazzia che gli verrà in mente di fare o di dire. "Non mi batte neanche Superman - ha detto appena sciolto dall'abbraccio paterno del suo allenatore Sandro Damilano - Stavo bene e oggi volevo vincere, perché me lo merito e perché sono uno che non imbroglia, ve lo posso assicurare. Questo è già tanto. Tutto l'anno è andato bene". Dietro di lui, che ha chiuso in 3 ore 37' 09" (a 2 secondi dal suo personale), l'australiano Jared Tallent staccato di 2 minuti e 18 secondi, bronzo al russo Nizhegorodov (che fu argento ad Atene ed era il grande favorito della gara) a 3'05. I due hanno accompagnato Schwazer per 40 chilometri insieme al cinese Li Jianbo che poi ha ceduto di schianto. Alex se n'è andato intorno al 42esimo e, al 45esimo aveva già 40 secondi su Tallent. Da lì in poi, l'allegro ragazzo di Vipiteno ha marciato da solo immerso in un dialogo tra sé stesso e con il pubblico che lo acclamava. Si è baciato un braccialetto che porta al polso, ha alzato più volte il dito, ha detto cose che forse lui solo poteva capire e sapere. Ha baciato anche un piccolo segno nero di lutto che portava sulla maglietta: era per il nonno scomparso il 27 luglio scorso: "Ero moltolegato a lui" ha spiegato dopo l'arrivo. Poi si è immerso nel sottopassaggio che porta al Nido ed è andato a scrivere il suo nome tra i vincitori di Olimpia. Anche Tallent, negli ultimi chilometri, ha esultato tra sé, contento della medaglia. Il russo, più dietro, non era così allegro: qualche mese fa ha stabilito il miglior tempo mondiale della specialità in 3 ore 34'14, ma non gli è bastato qui a Pechino davanti allo strapotere di Schwazer. La gara è stata resa durissima dal caldo, ma ha avuto, tutto sommato, un andamento lineare. Alex è partito subito al comando e ha fatto una certa selezione. Così, al decimo chilometro, in testa si è formato un gruppetto di cinque uomini: i tre che saranno primi al traguardo più il cinese Li e il giapponese Yamazaki. Il giapponese ha mollato quasi subito e i quattro sono andati avanti così fino al quarantesimo chilometro con il solo francese Diniz a cercare di contrastarli. Dietro tenevano bene anche gli azzurri Cafagna (poi squalificato) e De Luca (diciottesimo alla fine). I giudici sono intervenuti abbastanza ma non in modo cervellotico come accaduto in passato. Schwazer ha avuto un'ammonizione per "perdita di contatto dal suolo", una anche per Tallent per il non perfetto bloccaggio del ginocchio e due per il russo. Quando Alex è partito, si è vista tutta la differenza di classe, quella che ha fatto dire a Sandro Damilano: "Penso si possa dire che è iniziata l'era Schwazer e che può vincere tre medaglie d'oro. Quando ha cambiato il ritmo è stato impressionante anche per me, non mi aspettavo riuscisse a fare un allungo del genere". Dietro non è successo più niente, Tallent e Nizhegorodov si sono accontentati, mentre lo spagnolo Angel Garcia si è rifatto sotto, ma solo per un quarto posto a 5 minuti dall'azzurro.
(22 agosto 2008)
da Repubblica

mercoledì 20 agosto 2008

OBIETTIVI FUTURI

Ciao cari,
rientrato dalle ferie , riassumo brevemente gli obiettivi futuri, cioe' le gare importanti a cui desidero partecipare..

21 settembre : Cross di Pettenasco
28 settembre : Mezza maratona di Gravellona
5 ottobre : Deejay ten a Milano
26 ottobre : mezza maratona di Trecate

il cross a Pettenasco al quale ho partecipato l'anno scorso e' fatto molto bene , Pizzi che organizza porta ,naturalmente , atleti della Cover , e altri importanti a livello internazionale:
allego il volantino
http://www.oleggio2000.it/A4%20Cross_Autunno08.pdf


Cross d’Autunno: ecco i primi nomi
Peretti e Matviychuck in gara a Pettenasco il 21/9
Arrivano le prime conferme relativamente agli atleti che parteciperanno alla 33°
edizione del Cross d’Autunno, in programma il 21 settembre. In campo femminile ha
assicurato la propria partecipazione Melissa Peretti: la portacolori del Running
Team CO-VER MAPEI è stata una delle rivelazioni di questo 2008, con le vittorie nella
Lago Maggiore Half Marathon, nella Mezza di Biella, nella Mezza di Cuneo, nella 10
miglia del Garda e prestigiosi piazzamenti come il secondo posto nella Roma Mezza
Maratona. La “mamma volante” di Ivrea sarà senza dubbio l’atleta da battere in tra le
donne.
E sicuramente sarà uno dei favoriti Vasyl Matviychuck, il Piccolo Principe ucraino
che, dopo la vittoria nel recente Trofeo Matese, davanti tra gli altri Stefano Baldini, e
la partecipazione alla Maratona Olimpica, sarà appunto al via della gara cusiana.
Altri atleti hanno già confermato la propria presenza, tra cui gli atleti del Running
Team CO-VER MAPEI Tommaso Vaccina, recente vincitore del Mapei Day e della
Biella - Oropa, e il sempre positivo Tito Tiberti.
La starting list non è ancora definitiva: gli organizzatori hanno in serbo altre sorprese
che renderanno il Cross d’Autunno 2008 una gara davvero memorabile.
Ricordiamo che il Cross d’Autunno sarà valido come prima prova del Trofeo delle Due
Regioni ed è organizzato da Atletica Omegna e Cusio e Running Team CO-VER
MAPEI in collaborazione con il Comune di Pettenasco: l’iscrizione costa 2 € (da
versare al ritiro del pettorale) e può essere effettuata via mail o sul posto di gara. Si
consiglia di anticipare l’iscrizione via mail, a studiopizzi@libero.it, o telefonicamente
allo 0323 865800/642778 - Fax 0323 865300.
il 28 settembre invece correro' la mezza di Gravellona ,dove cerchero' di scendere sotto l'ora e 30...
il 5 ottobre a Milano per i 10k della deejay ten (sperando nella presenza banda dei Newyorkers) oh raga' ci sono anche le ragazze dell 'hawaian tropic :-))
il 26 ottobre la mezza di Trecate (Novara) che chiude la stagione autunnale..
ciao
Pimpe

lunedì 18 agosto 2008

Rimini (torre pedrera)

Ultimo giorno di vacanza ... domani ,sosta a Soragna (Parma) da amici e poi rientro a casa.. forse finite le ferie , ammesso che sua maesta'(moglie) non ci conceda un salto di 5 giorni a Eurodisney a ottobre.. speriamo..!

Allenamenti anche qua con un bel lungo di 16 km .. corso come un medio .. il giorno di ferragosto !
poi altre uscite mattutine per evitare il caldo di 40 - 50 minuti , giusto per non perdere il vizio..!

circa 45 i km corsi in settimana..

ciao a tutti e a presto
PIMPE

giovedì 7 agosto 2008

stresa wild running

Domenica scorsa sono stato a gareggiare a Stresa in una gran bella gara alla terza edizione ; la STRESA WILD RUNNING.(fidal)

Percorso in salita per i primi 6 km che da stresa (mt199) ci ha portato prima a Brisino (mt407) poi a Magognino (mt 461) dopo il g.p.m. siamo ritornati a Stresa..

Gara vinta da Ndayisenga Patrick seguito da Macellaro Rocco e da Volpone Ivan.
io ho corso in tranquillita' senza tirare anche perche' non conoscevo il percorso e poi non volevo finirmi.. alla fine 37 esimo , con un' ottima parte in salita e discesa (la prima volta quest'anno che vado forte in discesa..)

sotto la classifica completa.

http://www.oleggio2000.it/Classifiche%20wild%20running%2008.pdf

(all'inizio...)

PIMPE

mercoledì 6 agosto 2008

Utime da NY - video NYRR

Inserisco l'articolo di Stefano e il video dei NYRR dove ci siamo anche noi... (2:01)

AUDIO A MANETTA...!!


http://www.nyrr.org/resources/video/local/2008/nyc_half.asp


New York City Half Marathon .


Ultimo giorno di trasferta americana. In attesa dell'aereo che mi riportera' a casa, ho finalmente il tempo di scrivere due righe sulla New York City Half Marathon svoltasi domenica scorsa, 27 luglio. La gara e' certamente molto meno famosa della grande Maratona di novembre ma e' comunque bella da correre e intensa da vivere. Il percorso si snoda per intero sull'isola di Manhattan: si parte dal Museum Mile e si prosegue per i primi 10 km sui saliscendi di Central Park; dopo un giro completo del parco si esce sulla 7th Avenue puntando direttamente su Times Square; si supera l'incrocio con Broadway svoltando poi a destra sulla 42th Street in direzione dell'Hudson River. Giunti ai bordi del fiume si e' ormai in vista del 15.mo km. Da li' lunga volata sulla West Side Highway fino all'arrivo in Battery Park. La nostra giornata non e' iniziata nel migliore dei modi: alle 6:30, ora di ritrovo davanti al Guggenheim Museum, una pioggia battente accoglie gli oltre 15mila partenti, una folla strabordante di runners ordinatamente organizzata nelle gabbie di partenza da un'organizzazione perfetta e rigorosa. Alle 7 la pioggia smette di cadere, il tempo per suonare l'inno americano e dare il via. La marea di corridori si riversa come un fiume in piena sui sentieri di Central Park. L'inizio e' critico: non si riesce a correre speditamente e, alla lunga, i saliscendi del parco si fanno sentire. Per fortuna, a bordo strada, migliaia di newyorkesi sostiene e incita i corridori, applaudendoli dal primo all'ultimo. Non mancano gli incitamenti "Go Italy!" quando il pubblico riconosce qualche italiano che corre con la t-shirt tricolore. Un vero bagno di folla accoglie i runners a Times Square, si viene letteralmente trasportati dalle urla della gente fino all'Hudson River. Da li' i km finali sono un giubilo per i piu' allenati e una sofferenza per chi, come il sottoscritto, e' uscito troppo veloce da Central Park, sottovalutando il clima fortemente umido della citta' che mette tutti a dura prova. Saranno infatti 10.500 coloro che vedranno lo striscione d'arrivo a Battery Park, gli altri si ritirano o vengono fermati perche' non riuscirebbero a terminare entro le tre ore previste. Per chi arriva alla finish line e' festa grande. Il vincitre e' l'etiope Tadesse Tola, che chiude in 1h00'58"; la prima donna, la keniana Catherine Ndereba finisce in 1h10'19". A guidare la pattuglia degli italiani il nostro Diabolik Pistis, giunto al traguardo in 1h25'45". Per il sottoscritto la soddisfazione di essere il sesto "azzurro" all'arrivo, con il tempo di 1h36'59". Ma in giornate come questa il risultato e' relativo, ci si gode la gara km dopo km in una cornice magnifica di tempo e di pubblico che questa citta' riesce sempre a regalare. Un grazie quindi a New York e ai newyorkers; come pure a tutti gli italiani (e a tutti i Road, ce n'erano diversi) che hanno condiviso con me questa avvincente trasferta americana.


Stefano





lunedì 4 agosto 2008

Altre foto NY mezza..

inserisco altre foto della mezza di NY..


prima del temporale...


l'arrivo di Davide il Cunazz 1:27:18 (secondo italiano)


l'arrivo di Stefano 1:36:59


l'arrivo di Ale P. 1:40:02


l'arrivo di Ale detto il moretti 2:03: 52


il ponte di Brookling

bye