.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

mercoledì 22 aprile 2009

COME CORRETE ?

Questo post riprende un ottimo articolo arrivatomi con la newsletter di Orlando Pizzolato alla quale sono iscritto e che parla di scarpe e postura di corsa.. In particolar modo ne indica il tipo di scarpa in base proprio all' impostazione di corsa .

Vi rimando alla lettura sul suo sito..

io mi limito a chiedervi se correte sfruttando la spinta delle cosce meno dispendiosa e piu' da maratoneta oppure l'effetto elastico polpaccio/ tendine d'achille ..

se non avete idea e' meglio che leggiate detto articolo..

a me si e' aperto un mondo ;-))

after stramilano DA GIOVANNI via Fara- Milano (chianti)....
p.s. la mezza di newyork e' stata spostata al 16 agosto.

ciao
Pimpe

25 commenti:

Diego ha detto...

Io cerco di staccare il piede da terra il più in fretta possibile.....

P.s. bellissima la foto....una era già cadavere....

Cristian ha detto...

Io da qualche tempo ho volutamente cercato di accorciare la falcata e aumentare l'intensità, perchè correndo di "coscia" avevo problemi di crampi, risolti con questo metodo.

Igor ha detto...

Io cerco di spingere con i piedi, cercando di avere delle falacte non troppo ampie. Inoltre come Diego cerco di staccare il piede da terra il più in fretta possibile, come una molla...

franchino ha detto...

Pimpe ma tu che fai...? Mi spingi coi fiaschi?! Comunque la miglior corsa è quella "corri come se fossi insguito da un cane grosso", lì spingi anche con le orecchie, esperienza personale!

Anonimo ha detto...

credo che io corro con la coscia..anche perchè è quella che sento più affatticata alla fine dell'allenamento, quando faccio ripetute veloci invece uso molto i bicipiti femorali e forseuso più la spinta dei muscoli posteriori e quindi anche il polpaccio..in generale però ho ancora un passo quasi saltellante che non mi piace molto..

R. Davide

antherun ha detto...

forse dipende anche dal ritmo di corsa: per le corse lente vado più di coscia, mentre per i lavori veloci cerco quasi si avere l'effetto rimbalzo con i piedi..

innovatel ha detto...

@Pimpe -> vai e conquista la grande mela anche nel 2009 ... sei er meglio :)

Paolo ha detto...

probabilmente vado di coscia...spesso ho i tibiali contratti e dolorosi, come diceva Orlando nel suo articolo.

Filippo ha detto...

Decisamente di coscia, tibiali perennemente infuocati!

Marco ha detto...

Per me prima categoria: cosce piuttosto che tendini...
Anzi, correndo in pista per un po' e con scarpe molto ammortizzate ed elastiche, ho caricato troppo i tendini infiammandoli...
Visto, poi, che sono piu' attirato dalla corsa su distanze maggiori mi va bene cosi'...
:-)

Lucky73 ha detto...

effetto elastico polpaccio/ tendine d'achille .....

Ma dalla foto dovevi intitolare
COME BEVETE??

uscuru ha detto...

corsa sciolta (meno quanno "soffro" allora mi irrigidisco un po') poco di polpaccio, cerco di toccare il meno possibile terra!!
@innovatel
so' tutte e due vuote, e il disegno dietro della maglia ke inganna, non vedi ke Botta??
;) ;) ;)!!!!!

Pimpe ha detto...

@diego: poi mi spieghi meglio ..

@cristian: io mi sono accorto che con i lenti ho perso in falcata ,sedendomi...

@igor:accorciando la falcata si carica meno il tendine da quanto ho capito...

Pimpe ha detto...

@franchino: eh , ma li si viaggia sui 1500 ..... io comunque stasera dopo i miei 400 sto molto meglio.. 3'20" 3'30" di media..

@r.davide: e' importante capire il tipo di corsa per poi abbinare la scarpa corretta...

antherun: esatto, concordo con te.. io pero' adesso tendo a sedermi quando sono in difficolta' ...

Pimpe ha detto...

@innovatel: mi sa che salta pure quella quest'anno ... troppi impegni...

@paolo: allora sai che scarpe abbinare... mi sa che invece le precision le usero ' solo in pista...

@filippo: marathoner ?? ;-))

Pimpe ha detto...

@marco: esattamente, penso sia cosi' .. di solito chi predilige lunghe distanze finisce per usare una corsa "seduta" meno dispendiosa... io per ora preferisco l'altra..

@lucky73: di te non avevo dubbi ;-)
un pistard non puo' correre di coscia..
la foto come ha notato Diego e' stata fatta dopo il primo fiasco "finito"... :-))

Pimpe ha detto...

@uscuru: avevamo sete .. poi la foto me l'ha fatta pierino lbm roma... ;-)
tocco anch'io meno possibile terra.. pero' quando sono in forma e viaggio veloce.. nei lenti devo appoggiare e mi faccio sempre male...

Igor ha detto...

Penso di sì ma con le falcate corte, che comunque non sono passetti, sfrutti un maggior numero di volte nell'unità di tempo la spinta. È importante usare i piedi (vedi ginnastica dei piedi) per non stancare troppo cosce e tendini vari, soprattutto se si pensa alla maratona, dove ogni accorgimento può fare la differenza.

stoppre ha detto...

ciao, scusa il ritardo, io corro principalmente di polpaccio.
a volte però se mangio legumi corro anche col c...

Pimpe ha detto...

@igor: esatto.. !

stoppre: attento pero' perche' l'ultima volta hai avuto effetti collaterali... :-))

Kikko ha detto...

Ciao mitico,io cerco di correre con i piedi,ma nei ritmi lenti dei lunghi mi esce più di gambe,per il resto se continui a stuzzicarmi con foto di bottiglie di vino vengo da te senza avvisarti e...hai gia capito vero?
P.S. Ho ricevuto anch'io la notizia del cambio data a New York,io sarò negli USA dal 7 al 21,però ad ovest...la tentazione di prendere un volo interno ed andare a farla è tanta...vedremo!
:-D

Pimpe ha detto...

@kikko: se sei tentato vacci di corsa......... in tutti i sensi !!

Furio ha detto...

Io cerco di tenere una spinta agile e di portare avanti la gamba quasi calciando; non forzo con la coscia, penso di usare abbastanza le caviglie.
Non soffro di tibiali.

MA te li sei bevuti quei due?

Nick.12 ha detto...

Ci mandi il link dell'articolo. Lo ritengo molto interessante.
Ma vai di nuovo a fare la mezza a New York?????
Ciao Nick

Pimpe ha detto...

@furio: due no , ma mezzo mi sa di si'... :-))

@nick: lo trovi qua , pero' non so se lo vedi se non sei registrato.

http://www.orlandopizzolato.com/it/371
registrati alla sua newsletter ;-)