.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

venerdì 10 febbraio 2012

Sentieri di Santa Cristina 2012 , la mia corsa

Arrivo a Santa Cristina intorno alle 7.30 , mi dicono subito ci siano 17 gradi sotto lo zero, sta spuntando il sole e cio' lascia sperare per una piu' umana condizione. Il clima sara' freddo ma l'atmosfera e' bellissima ,neve dappertutto.
Vado subito in palestra dove ritiro il pettorale e conosco altre runners.. Trovo anche il nostro collega blogger Filippo Sechi che dalla sera prima si trovava  sul posto per correre questa gara.



come si vede dalla foto l'entusiasmo nell'andare a cambiarsi latita, pero' si deve fare.. ero gia in realta' partito da casa in tenuta da corsa..
Arriva quasi subito il rinvio di 30 minuti della partenza della 17 km dalle 8.45 alle 9.15 mentre la 30 slitta di 15 minuti alle 9.30. (-17 gradi alle 7.30..)
Pacco gara consono e buono pasto allegato con tutti i servizi, fanno della quota d'iscrizione per questa gara una cifra irrisoria... grandi ragazze..!


Nel bar incontro Andrea e Patty, fuori altri amici Kikko , Amos, e 5 minuti prima della partenza mi porto nello schieramento.Foto di rito, siamo circa a meno 13/14..


eccoci schierati dietro lo striscione ..





Tutto pronto.. viaaa! son davanti , stavo bene unico dubbio le scarpe..difatti dopo aver condotto la gara per 100 metri , Amos mi richiama nelle retrovie e lasciamo l'asfalto e le posizioni a chi di dovere..
Si entra nella neve, il primo tratto e' in piano e anche battuto, li viaggio senza problemi eccessivi, poi invece inizia il bello..




dopo 2km in fila coi primi tra cui Furio e Kikko che faranno un ottima gara, la prima salita mi condanna a correre come se avessi degli sci da fondo ai piedi , salgo a lisca di pesce perche' non andavo avanti e il gruppo mi ha subito sfilato.. porca vacca .. gli unici tratti dove riesco a correre sono quelli in piano battuti o i rarissimi punti con l'asfalto..



dopo i primi 7 km sono comunque intorno alla ventesima posizione e cerco di sopravvivere, rientriamo in santa cristina per poi nuovamente  infilare un sentiero che ci portera' alla pista di motocross dove se ne sono viste di ogni.. li ,invece son andato bene era schiacciato il pezzo e quindi malgrado le pendenze in discesa e salita ne sono uscito bene..
Un pezzo in piano mi porta a provare a recuperare sul gruppetto davanti dove c'e' Amos che viaggia spedito, malgrado un principio di crampo al polpaccio destro..
Al 12 esimo mi son quasi ricongiunto quando si gira e si sale un 'altra secca rampa che porta in cascina, li prendo una zolletta di zucchero, che mi salvera' dopo..
Intanto mi staccano nuovamente e non li rivedro piu' in gara, sono assieme ad un ragazzo di Biella..
Verso il 14 sento la fisarmonica che suona e penso , ecco la scalinata.. mi tengo arrivo sotto e inizio a salire.. pendenza devastante , a 4 zampe arrivo in cima e poi saluto Oliver che stava suonando un bonghetto al freddo da un bel po'... :-))) Riparto e qua sento che ritornano i crampi ad entrambi i polpacci, il socio mi sprona , voleva recuperare il suo amico avanti, ma gli dico che ho finito ...





In effetti percorro sotto sotto ritmo un pezzo nella neve poi mi riprendo i crampi spariscono e ricomincio ad andare.. Giunto pero' al 16 esimo , seguo il gruppo che vedo poco avanti senza notare i cartelli a destra ...

Per farla breve sbaglio strada e prima che ce ne accorgiamo noi , quelli davanti ecc, riusciamo a percorrere un km e rotti in piu' perdendo circa 4' e mezzo... amen
Si ritorna indietro mentre altri concorrenti che non avevano sbagliato ci infilavano le posizioni .... uee' uee' :-)))
Ma in un trail ci sta'.. se arrivi con poca lucidita' e' facile anche sbagliare strada ..
Arrivo al traguardo dietro le prime donne , per quello non ho foto dell'arrivo , se non un a in lontananza dietro alle due ragazze.. ;-) Pero' in compenso dopo l'arrivo Barbara (angelo dell'organizzazione)  mi consola per  la fatica!
Grazie veramente a tutta quanta la gente del ASD Santa Cristina, ai volontari lungo il percorso , ai fotografi Capasso e Barbieri, a Davide Dacco' speaker nel gelo, a tutte le persone che hanno collaborato.



Chiudo con 18,730 km contro i 17,600 effettivi senza errori in 39 esima posizione.
Ringrazio tutti e saluto ancora chi mi ha fatto i complimenti per il blog ,a Beppe Negri conosciuto live. ecc . Mi scuso se non riesco a fermarmi a volte ma son sempre ..di corsa !! :-))




Un bravo al mio socio blogger Filippo Sechi che da san secondo parmense per mea culpa e' arrivato sin qua.. ma leggete cosa scrive.


Qua le foto di Antonio Capasso e alcuni commenti sulla gara

Qua le foto di Arturo Barbieri per Podisti.net dove potrete trovare due articoli.

qua la classifica

Sito ufficiale manifestazione

Spero di non aver dimenticato niente e nessuno..
Alle prossime !
ciao
PIMPE

14 commenti:

lello ha detto...

complimenti ragazzo , una bella avventura sulla neve , spero il prossimo anno di farlo questo santa cristina .. merita ne parlate tutti bene

Marco Bucci ha detto...

Brrrrr.... ma come te va..?!?!?!

theyogi ha detto...

guarda: se ci fosse, metterei la tua statuina tra superpippo e l'uomo ragno... boia faust!

Pimpe ha detto...

@lello: ti aspetto!!!! ma avvisami prima...!

Pimpe ha detto...

@marcobucci: eh, poi mettero' delle foto del paesaggio per rendere l'idea, o se guardi gli album di foto te ne renderai conto.... Siberia.. :-))

Pimpe ha detto...

@yo: in effetti , dovrei sentire qualche produttore di statuine per il presepio a Napoli... :-)))))

arirun ha detto...

con una neve così, serviva una ministeriale che vi obbligasse all'uso di scarpe chiodate!!la prossima volta non usare il 205 ma usa un gps con navigatore ;)!
(pure io in un trail cannai percorso)

runnermania ha detto...

Bella corsa Pimpe, nonostante l'errore di percorso.
Del tuo racconto non condivido solo il passaggio in cui dici che il pacco gara e i servizi offerti sono adeguati con il prezzo dell'iscrizione. Mi sembra che €20 sia una cifra eccessiva per la corsa corta, mentre approvo la quota per il percorso lungo.
Nota per gli organizzatori: per la prossima edizione forse sarebbe meglio rivedere questo particolare.

Pimpe ha detto...

@arirun: ahah. Franchino mi ha spiegato come "costruirmele" le scarpe chiodate per ghiaccio e neve... per il navigatore mi posso attrezzare ;-))

Pimpe ha detto...

@runnermania: ciao e grazie ;-)
piu' che l'errore di percorso il mio handicap e' stata la scarpa purtroppo inadatta per il tracciato innevato malgrado si tratti di una scarpa da trail...
per quanto riguarda la differenzazione di prezzo d'iscrizione tra corta e lunga, non vedo differenza di "servizi offerti" tra una e l'altra ,tranne i km percorsi ,percio', a me, sembra corretto. grazie comunque per la tua opinione ;-)
ciao ;-)

Anonimo Hal ha detto...

Mi fa piacere vi compiacciate della vostra 'impresa' della vostra corsa nel gelo e nella neve. Io semplicemente la vedo come un modo di fuggire la realtà e di togliervi da quelle che sono le vostre responsabilità. Secondo voi la domenica mattina passata all'autolavaggio a pulire la vostra auto è una perdita di tempo? Secondo voi tra qualche anno le vostre auto si ricorderanno di un padrone che le lasciava sporche nell'incuria per correre in calzamaglia o di un padrone che le rispettava ed era presente?
Pensateci.

runnermania ha detto...

Anonimo scusa...per caso stai facendo della pubblicità occulta?
Dai, dillo che gestisci un autolavaggio!

èaolo ha detto...

Anonimo scusa. Ma sei cosi al naturale?

Pimpe ha detto...

ahah, no questo e' un anonimo molto poco anonimo ... :-))))