.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

mercoledì 13 maggio 2015

gamba d'oro , serale a san maurizio.. un disastro ..


Riporto l'articolo di Sandro Botelli , perche' molto piu' morbido di me sicuramente nel descrivere l'accaduto .
aggiungo solo che la distanza era di 10,220 km .


venerdi 9 maggio

San Maurizio d'Opaglio
Colossale "flop" della Gamba d'oro l'altra sera a San Maurizio d'Opaglio. Il commento più tenero dei circa 400 concorrenti: "Un'altra corsa del genere e possono chiudere". Sintetica ma molto critica Adriana Capelli di Invorio, veterana del podismo amatoriale: "Si è visto tutto il contrario di quanto una corsa può e deve offrire, disorganizzazione totale". Solo 395 al via (minimo stagionale) e dunque hanno vinto quelli che sono rimasti a casa. Organizzatori spiazzati e pure loro molto delusi. Per tutti le scuse di Giuseppe Lorenzetti, presidente del locale gruppo sportivo, che ha detto e ripetuto testualmente: "Chiedo scusa a tutti, siamo molto dispiaciuti. Ci siamo fidati di alcuni volontari locali che credevamo conoscessero la zona dal primo all'ultimo chilometro, invece non era così". Una corsa iniziata male e finita peggio. Ginkana automobilistica per le vie del paese tra le 19 e le 20 alla ricerca della sede di partenza: era Alpiolo, una tanto pittoresca quanto "introvabile" frazione tra capannoni, giardini e boscaglia. Nessun cartello, nessuna indicazione per arrivarci. Nel primo chilometro la sorpresa dell'incontro con altri podisti in arrivo dal senso opposto: pare fosse l'avanguardia del mini giro che aveva subito sbagliato strada. Quando ormai calavano le ombre della notte, tutti in picchiata verso le rive del lago d'Orta lungo sentieri impraticabili e scivolosi. E una volta in fondo devi tornare sù, attraversando boschi e parchi senz'altro affascinanti in una mattinata di sole ma insidiosi in una serale che tende al notturno. Un problema anche evitare radici affioranti e senza il conforto di un punto luminoso o la presenza di un individuo che ti indicasse la strada da percorrere. Maledizioni continue. E anche qualche senso di colpa: "Ma perchè non sono rimasto a casa questa sera?". All'arrivo, ovviamente, tutti avevano qualcosa da dire a tutti, mentre Sergio Cantarella e Antonio Folliero, quasi increduli, registravano gli arrivi alla spiocciolata sperando che nessuno, a quell'ora, si fosse perso nel labirintico tracciato. Per fortuna sono arrivati tutti, alcuni con distacchi abissali. Anche perchè, altra "gaffe", mentre il dépliant parlava di 6 km, il percorso si è in realtà rivelato di 9 km e 700 metri. Primo al traguardo Gabriele Zeffiretti, abitante a San Maurizio d'Opaglio, il quale ha raccontato: "L'avevo provata in allenamento e dal tempo impiegato avevo subito capito che si trattava di una decina di chilometri". Ma era il solo a saperlo. Alle sue spalle Cesare Moretti e Claudio Bellosta, mentre il podio femminile è stato occupato da Letizia Gabella, Barbara Zoppis e Franca De Fabiani. Nel minigiro (ancora con luce solare) primi Luca Allegra e Martina Boca, Fabio Carta e Valentina Mora, Lorenzo Ponti e Annalisa Mattioli. Errori e amnesie a parte, la corsa non sarebbe stata da buttare. A condizione, però, di mandarla in onda al mattino. Come serale,  meglio cancellarla e dimenticarla per sempre.

http://magazine.podisti.it/2013/index.php/component/content/article/24456-flop-gamba-d-oro-a-san-maurizio-d-opaglio-medina-e-platini-primi-a-santa-cristina.html

SANDRO BOTELLI

Verbania , giro delle contrade.


Grande edizione 2015 del giro delle contrade di Verbania .
804 partecipanti grandi e piccini hanno animato il centro di Intra con 3 giri da circa 2 km da compiere a tutta o quasi ..Partecipo come promesso anche se ancora al palo ma non si puo' rinunciare a correre questa gara di beneficienza ottimamente organizzata . complimenti ! ;-)


corro in 23'37 " i 5,88 km del percorso.

(pink ladies)

foto e cronaca di Vanni Besutti & C.

Edizione memorabile del Giro delle Contrade, il 14° anno è stato quello del record di partecipazione. Ben 804 podisti giovani e meno giovani si sono presentati in Piazza San Vittore per i classici 3 giri tra le “rughe” di Intra. Grande partecipazione ma anche grande parterre di concorrenti con tutti i più forti runners del VCO. A dominare la gara è stato il campione Ucraino Vasyl Matvijchuk,partito subito forte ha mantenuto la testa della gara per tutta la corsa e nulla è valsa la tenacia di uno splendido Alessandro Turroni,vincitore nel 2014, che ha cercato in tutti modi di non farsi staccare. 17’31” il tempio impiegato dal vincitore per compiere i 5,800 km del percorso. A soli 7” Turroni,che ha battuto in volata il magrebino Kirisch Rachid.A seguire Rolando Piana e Salah Ouyat per chiudere la top five. La gara femminile è vissuta sul duello tra Michela Piana e la giovane Sara Filiberti,quest’ultima in testa fino per due giri è stata rimontata nel finale dalla Valstronese che ha fermato il cronometro su 22’12”. A 6” Filiberti e buona terza la vincitrice dello scorso anno Elena Colonna in 23’03 che ha distanziato Alessia Giarda di 31” e Chiara Cerlini di 37”. Bambini e ragazzi si sono misurati su un giro solo del percorso e il primo a giungere sul traguardo è stato il promettente mezzofondista Andrea Piana di Feriolo Soddisfazione tra gli organizzatori che come sempre hanno devoluto il ricavato in beneficenza, quest’anno all’Associazione Centri del VCO ONLUS di riabilitazione infantile.

foto pregara

foto passaggi 
foto after race 

ciao
pimpe 


mercoledì 6 maggio 2015

La running app adidas go lascia che sia la musica di Spotify ad ascoltarti




La running app adidas go lascia che sia la musica di Spotify ad ascoltarti
Monza, maggio 2015 - adidas ha stretto una partnership con Spotify per lanciare adidas go, la prima running app che utilizza l'accelerometro dell’iPhone per selezionare  immediatamente la musica preferita di ogni singolo runner e adatta al suo allenamento.

adidas go calcola la velocità del passo dell'utente per individuare e riprodurre automaticamente, dalla vasta biblioteca di Spotify's®, i brani corrispondenti ai battiti al minuto. Questo offre ai runner un modo unico e intuitivo di migliorare l'esperienza della loro corsa abbinando una canzone ideale per il loro allenamento.

"Per molte persone avere la musica giusta durante la corsa permette di trovare quell’energia in più che migliora la propria esperienza di corsa", ha dichiarato Adrian Leek, General Manager di adidas Running. "adidas go lascia che sia il vostro livello di energia a controllare la musica in esecuzione durante la corsa, quindi siete voi ad avere il controllo. Per la prima volta, invece di essere i runner ad ascoltare la musica, è la musica che ascolterà i runner."
adidas go inoltre consente ai runner di ampliare senza alcun sforzo la colonna sonora della propria corsa esplorando nuova musica in movimento. L'app trasmette intuitivamente i brani di Spotify che corrispondono ai gusti del runner basandosi sulle sue playlist, artisti e generi preferiti senza dover fare una playlist prima di andare a correre.

Una volta completato l'allenamento, gli utenti hanno la possibilità di rivedere e salvare i dati della distanza, tempo, ritmo su adidas miCoach Runscore così come la nuova musica provata da aggiungere alla propria collezione. Gli utenti possono inoltre condividere i loro risultati su Facebook, Twitter e Instagram.

adidas go sarà disponibile solo in inglese per iOS, attraverso l'Apple App Store, per i dispositivi iPhone 4S e modelli successivi. Quando si apre l'applicazione per la prima volta, gli utenti possono usufruire di un periodo prova di 7 giorni di Spotify® Premium. Gli utenti possono scegliere le playlist d'allenamento dalle loro preferenze già esistenti oppure selezionare una serie di playlist proposte da adidas. Al termine del periodo di prova si potrà scegliere fra l'upgrade a Spotify® Premium e l'utilizzo della propria libreria musicale.

Per scaricare il comunicato stampa: clicca qui.

Per scaricare tutte le foto: clicca qui.




Website
Facebook
Twitter
Instagram

adidas
adidas è a livello mondiale designer, creatore e distributore di calzature, abbigliamento e accessori con la missione di essere il marchio leader dello sport in tutto il mondo. Il brand adidas fa parte del Gruppo adidas, una società che comprende marchi come Reebok, TaylorMade e Rockport.

Il Gruppo adidas
Il Gruppo adidas è uno dei leader mondiali nel settore degli articoli sportivi proponendo una vasta gamma di prodotti di abbigliamento e materiale per lo sport e il tempo libero tramite i marchi principali adidas, Reebok, TaylorMade, Rockport e Reebok-CCM Hockey. Con sede a Herzogenaurach, in Germania, il Gruppo ha più di 50.000 dipendenti in tutto il mondo e nel 2013 ha generato vendite per un valore di 14,5 miliardi di Euro.

lunedì 4 maggio 2015

BORGOMANERO - Corsa dell'oratorio


1 maggio 2015

come ogni anno eccomi presente alla corsa dell'oratorio di Borgomanero sembre ben partecipata.
Quest'anno il tempo incerto ha abbassato il numero di presenze .
Ci sono venuto lo stesso malgrado la non condizione di questo periodo che aime' mi ha portato ad alzare i tempi di circa 30" al km rispetto all'anno scorso quando ero arrivato sesto assoluto.

Bisogna prendere cio' che viene e non farsene un problema , costruirsi una nuova strada per allenarsi in maniera costruttiva. Io posso dire che mi mancano soprattutto i ritmi medi sopra i 10 km per tornare a viaggiare anche in questi percorsi collinari.

chiudo comunque ventiseiesimo in 32'32" i 7,490 km collinari del percorso a 4'21"/km



ciao
Pimpe