.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

giovedì 23 agosto 2012

18 / 19 agosto. TRA OLIVI E VIGNETI



Splendida gara in due tappe corsa sabato18 e domenica 19 agosto sulle colline Metaurensi ,appena sopra a Fano (PU).
Come avevo pensato e grazie ai riscontri positivi sul mio stato ,ad inizio settimana, ho deciso da Pesaro di portarmi in zona collinare a casa oliva nello splendido borgo medioevale di Bargni.

Due tappe di 13 e 15 km collinari. Difficile soprattutto la prima corsa sotto un sole cocente ed un caldo pesantissimo. Organizzazione della podistica Lucrezia ottima, ristori ogni 3 km e spugnaggi, pacco gara che con 20 euro ti dava un litro di olio extravergine , una bottiglia di bianco delle colline riminesi , una confezione di snack di Parmiggiano e una di Cantucci senesi.

Presenti anche due kenyani che hanno dominato entrambe le tappe e Massimo Galliano , forte atleta piemontese a chiudere il podio finale.


Nella prima tappa con partenza ed arrivo dalla piazza di Montemaggiore al Metauro , come dicevo sopra, il caldo e il sole l'han fatta da padrone. Spettacolare la gente sul percorso che offriva sponaneamente ,e malgrado i ristori presenti dell'organizzazione, acqua ai concorrenti e altri con le canne dell'irrigazione creavno improvvise docce rigeneranti, splendidi i marchigiani. :-)


Ho corso bene i primi 6 km poi mi son messo tranquillo sino a ritornare dopo una salita decisamente distruttiva al paese , 58'30" i 12,770 km.


Nella tappa di domenica corsa nello splendido paese di Cartoceto , sono andato abbastanza bene correndo i quasi 15 km di gara senza forzare. Percorso molto ombreggiato tranne per una parte centrale e il finale in salita. Comunque torno a casa soddisfatto del mio "allenamento" ;-) . 14,820 km in 1:08:27






qua trovate le classifiche  e le foto quando verranno pubblicate.

( Cartoceto )
ciao
Pimpe

6 commenti:

nino ha detto...

deve essere stato proprio un bel we nonostante il caldo

franchino ha detto...

Che dritte che ti dà lo zio...
Ma su quell'ultimo muro alla prima tappa avete aperto una nuova via alpinistica?

Saverio ha detto...

Meno male che,nonostante i tuoi guai fisici,riesci cmq ad indossare le scarpette :-))

Pimpe ha detto...

@nino: diciamo alla fine pensavo peggio ,specialmente la seconda tappa ;-)

Pimpe ha detto...

@frank: e so che dove ci sono ulivi e soprattutto vigneti di te c'e' da fidarsi.. per il muro finale dopo 12 km a 38 gradi e' stato massacrante.. i kenyani han chiuso in 41'....

Pimpe ha detto...

@Save: eh si, pero' poi son segato per 2 giorni.. martedi l'osteopata tentera' il miracolo...