.... corro perche' sto scappando; ma non ditelo in giro...

giovedì 9 dicembre 2010

Ma e' piu' facile correre sul TAPIS ROULANT ?

Eccolo, arrivato a casa e montato martedi ' sera.. Dovrebbe servire a First Lady per riprendere a correre ma per ora ancora bloccata alla schiena quindi e' li ,bello fermo..

Io invece ho ripreso dal 1 dicembre ad allenarmi in palestra perche' ..sono piu' motivato dal contorno :-)) , poi posso fare anche pesi e poi non fa freddo anzi....
Ieri parlavo con Furio di come sia piu' facile a suo dire correre su tappetto in quanto , se ho ben capito, non devi spingere perche' e' lui che "naturalmente" ruota  sotto i piedi mentre Gabriele Beltrami pensava il contrario ...
Quest'oggi  parlando con Michela Piana in palestra mi confessava come sia ,per lei, molto piu ' difficile e faticoso correre sul tappeto che su strada.. E cosi' in passato altre persone si sono espressi sia per una che per l'altra ipotesi ,anche nei vari blog e post che ho letto ..

Ditemi cio' che pensate ,poi vi diro' la mia ;-)

ciao
Pimpe

38 commenti:

teo ha detto...

Odio il tappeto...e oltre a fare più fatica mi sembra di usare solo la parte dal ginocchio in giù...che,finita la seduta, mi duole!e poi sudo tantissssimo...e poi è al chiuso quindi potrebbe finirmi qualche pirofila in testa:->...il dott mi ha fermato fino a Lunedì compreso:-((((((...
w l'aria aperta, w la strada...w il gelo o l'afa!!!

teo ha detto...

pirofila???plafoniera...ciò ancora il trauma in corso:-)ciaooo

Pimpe ha detto...

@teo: ok, hai la giustificazione del medico..... :-))))

Lucky73 ha detto...

non pensavo che il masochismo potesse arrivare a tali livelli
;-)


P.S. non batterai mai i miei 16K + palestra ah ah ah ...

Diego ha detto...

Dovrei provare....

Ciao mandrillo !....(:-))))...

franchino ha detto...

Io sono d'accordo con Furio... La fase di spinta in rullata è sicuramente favorita dal tappeto che scivola sotto. Io ci ho corso due o tre volte, e le sensazioni sono sempre state non delle migliori, sia durante che dopo. Da purista dico aria aperta!

... E io corro! ha detto...

IO dico che per allenarsi a tenere i ritmi è l'ideale (non si sgarra). Troppo claustrofobico certo...ma tutto serve ! (Anche l'acqua di Lourdes)

TuQ ha detto...

Io odio correre sul tappeto... @.@ non riesco a durare più di 30 min...

Giuliano ha detto...

Ciao Pimpe
ha ragione Michela! Ce l'ho ormai da due anni, all'inizio ero motivato e ci correvo spesso. Ora lo uso solo se fuori cadono bombe! Se non ti organizzi con della musica o TV é psicologicamente dura! Mia moglie lo usa, ma lei corre 30' e 3-5 km. Se la distanza aumenta e la fatica pure allora diventa duretta!
In bocca al lupo.

mjaVale ha detto...

ci ho corso solo 2 volte in palestra (perchè fuori la bora tirava a + di 100 all'ora): con qualsiasi altro tempo, SOLO aria aperta... non mi piace sare al chiuso e anche il movimento delle gambe mi sembra diverso :-(
ma forse è solo mancanza di pratica, certo che se lo hai a casa, e magari con un bel ventilatore davanti, allora è tutta un'altra storia...

MaxRunner ha detto...

Non mi piace ,si fatica molto di più che a correrre per strada,oltretutto è noioso ti fa sudare troppo e ti costringe a restare al chiuso.L?ho usato per qualche tempo ma senza nessun vantaggio.

Karim ha detto...

Lo trovo molto più faticoso e pesante della corsa normale. Stranemente poi, al termine dell'allenamento sul tapis-roulant, non ho nemmeno la sensazione di aver fatto qualcosa di buono.

Paolo "Cibulo" ha detto...

io ne ho uno al lavoro ma ormai non lo uso da molto tempo. Correre sul tappetto è disagevole, sudi molto di più e quindi la fatica "percepita" è maggiore. A livello muscolare manca l'attrito e la spinta della strada e per simularlo bisognerebbe inclinare il tappeto, mi sembra del 2%.
Poi, a dirla tutta, c'è anche tappeto e tappeto...
Ogni tanto ad ogni modo può essere utile per allenarsi, per quanto personalmente preferisca correre all'aria aperta.

Patty ha detto...

io ho corso parecchio sul tappeto e non concordo con Furio, come ti ho detto al bar domenica. Trovo la corsa sul tappeto più faticosa a prescindere dal fatto che ti scivola sotto e potrebbe agevolare ma resta il fatto che non hai la spinta in avanti come quando corri fuori e dunque la trovo più difficile.

theyogi ha detto...

mai provato urrà! ma lo percepisco piuttosto rimbalzoso, quindi immagino che dovrebbe agevolarmi.... boh?!

insane ha detto...

La mia esperienza si limita a 2-3 corse sul tappeto negli ultimi 2-3anni quindi è relativa però prova a tenere il ritmo che tieni su strada sul tappeto... secondo me si fa più fatica.....
Detto ciò non saprei se è realmente così o se è una questione di testa..

Tosto ha detto...

trovo che la difficoltà maggiore nel correre sul tap sia superare la barriera psicologica.
Per esempio per me sia caldo, freddo, neve, pioggia, vento è sempre meglio star fuori all'aria aperta che dentro.

Oliver ha detto...

Primo LO ODIO!!
Secondo, mi calmo, il movimento del favorisce la fase di spinta in rullata, come hanno detto, facilitando il movimento. La difficoltà è la costante concentrazione, per me, perchè quando ci ho corso anche solo per scaldarmi in palestra, o picchiavo davanti o rischiavo di cadere indietro, non puoi avere quei momenti di pausa mentale come all'aperto. Se poi mi guardo in giro il volo è quasi assicurato!
Insomma, non è per me, all'aperto uber alles!

Marco Bucci ha detto...

Attento : l'impatto con il suolo e' differente da quello che hai con quell'aggeggio infernale...
Usalo con parsimonia...

Pimpe ha detto...

@lucky: ho fatto di peggio 8x1000 ad esempio a 3e50 + rec 1' da fermo...
be 16km non li ho forse mai corsi... su tappeto ..

@diego: ma secondo me lo sfasci prima :-)))

@franch: ok, appunto il tuo appunto :-)))

Pimpe ha detto...

@e io corro: e' una questione di testa...

@giuliano: anche tu parli di questione mentale..

@mjavale: solo 2 volte in palestra? mmhh.. dovresti provare un po' ad andarci a velocita' sostenuta... ;-)

Pimpe ha detto...

@maxrunner: grazie per l'opinione ;-)

@karim: uaho! ottimo.. a te provoca pure un reflusso mentalpodistico ;-))

@paolo cibulo: ecco la prima persona che tira in ballo la differenza tra tappeto e tappeto e l'inclinazione .. ;-)

Pimpe ha detto...

@patty: sei sulla linea di Michela e Gabriele.. ;-)

@yogi: be ,in effetti alcuni modelli piu' elastici restituiscono una spinta simil tartan...

@insane: bravo.. ;-)

Pimpe ha detto...

@tosto: ecco nuovamente in ballo la questione psicologica..

oliver: bene, altro importante particolare .. la costanza e la non distrazione del soggetto.. ieri una a fianco a me e finita contro il muro dietro.. :-))

@marco bucci: se ti dico i km che ho gia fatto su quel coso :-)))

daniele , lo sport secondo me ha detto...

per me correre sul tappeto è piu' agevole che correre in strada, perché non ti muovi in avanti ma solo in alto, se ci fai caso . cosi' ti sembrerà di fare grossi progressi anche quando non li farai .

Kikko ha detto...

quoto Oliver...non riesco proprio a farmelo simpatico il tappeto!
Stessi problemi che ha riscontarto lui...ma tu sei più bravo di me...d'altronde appoggi solo le punte dei piedi:)

MauroB2R ha detto...

secondo me è molto più duro correre sul tappeto, non saprei spiegarti il motivo ma faccio più fatica...tant'è che il mio l'ho usato 3 volte e poi basta...lo sfrutta mia moglie d'inverno ma anche lei sostiene che l'asfalto è un'altra cosa...
Cmq pioggia, gelo, neve, freddo...me ne sbatto..esco in strada, piuttosto che andare sul tappeto non corro.

lello ha detto...

ODIO IL TAPPETO , AMO CORRERE ALL'APERTO....

monica ha detto...

odio il tappeto. io corro per stare fuori all'apero, non per chiudermi in una stanza. la fatica maggiore che si percepisce è secondo me una questione mentale.

Playbeppe ha detto...

Ciao a tutti!
Io non saprei dato che non ho neanche mai provato a correre su un tapis roulant...
Non mi attira proprio l'idea di correre... stando fermo al chiuso!
Per me una delle cose più belle della corsa è proprio quella di uscire e godermi i cambiamenti del clima e delle stagioni: dal caldo torrido, al freddo con la neve!

Pimpe ha detto...

@daniele,lo sport..: non ho notato il fatto di andare verso l'alto quando corro sul tapis .. probabilmente e' la sensazione che ti da l'elasticita' dello stesso.

@kikko: dici che e' per quello che non mi e' ostico ?? :-)))

@mauro: un no tapis global ti definirei :-))

Pimpe ha detto...

@lello: se la corsa fosse solo liberta' (per me) probabilmente direi uguale ;-))

@monica: la questione mentale e' forse il primo punto.. ;-)

@playbeppe: opinione ampiamente condivisa dalla maggioranza ;-)

Pimpe ha detto...

a gennaio posto la mia... ;-)

Simo ha detto...

Io il tappeto ho cominciato ad usarlo quest'anno dopo l'infortunio alla schiena; avendo perso tonicità al polpaccio destro e al Bicipite femorale sinistro ed essendo in fase di lenta ripresa a causa dell'infiammazione causata dalla compressione discale è stato l'unico strumento che mi ha permesso di far chilometri senza caricare troppo il polpaccio, il bicipite e i glutei..ho sempre usato una leggera inclinazione del 0.5% e le andature si sono sempre aggirate nei lunghi sui ritmi che tengo all'esterno [4'40-4'25]. Per la testa mi è servito tantissimo perchè mi ha costretto a una concentrazione e determinazione che non ho quando vado fuori a correre il lento in compagnia. Sui ritmi veloci [3'30-3'40] l'ho trovato estremamente faticoso perchè non ti consente quel naturale andamento a fisarmonica che invece si ha quando si corre a tutta all'aperto ... come strumento per la preparazione in abbinamento al normale allenamento e in casi di "ripresa" lo trovo ottimo sopratutto se fuori diluvia o peggio ha nevicato pesantemente [però non più di 1 o 2 volte la settimana se no ci si esaurisce..]

Pimpe ha detto...

@Simo: condivido tutto quello che hai scritto,soprattutto per quanto riguarda la testa.. io sul tappeto mi son portato da 72,4 kg a 58.. e se non avevo testa li....
sui ritmi veloci l'ho usato sino a fare 7-8 x 1000 a 3'45" .. per ritmi piu' veloci esco all'aperto... ciao

Pimpe ha detto...

@simo: p.s. pure io ho un problema da luglio con la schiena , penso sia una compressione ,almeno secondo l'osteopata dovuto ai troppi km in auto..
venerdi' avro' un nuovo consulto e speriamo di rimediare perche' la preparazione alla mezza e' imminente..
riciao .

Simo ha detto...

A Natale mi hanno regalato una Panca ad inversione .. 3' a testa in giù dopo gli allenamenti e scendi con la schiena 'nuova' .. se la trovi in palestra o se hanno le cavigliere per appendersi tipo pipistrello è un vero toccasana :D ... in bocca al lupo per il tuo consulto! Ciao ciao

Pimpe ha detto...

@simo: ottimo consiglio.. lunedi' dovrei andare in palestra e provo subito ...
grazie
ciao